Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Finalmente è grande Italia in Europa League

Finalmente è grande Italia in Europa League
© AP

Dopo le delusioni di Champions è arrivato il riscatto italiano

 Alberto Dalla Palma

venerdì 15 settembre 2017 08:15

Dopo le delusioni di Champions, finalmente è grande Italia in Europa League. Tre vittorie su tre, addirittura tre imprese, ognuna diversa dall’altra: la clamorosa rimonta della Lazio in Olanda, la goleada del Milan in Austria e la netta vittoria dell’Atalanta contro l’Everton di Rooney. Una straordinaria giornata chiusa nella notte dalla squadra di Simone Inzaghi, che dopo l’ingresso di Immobile, Milinkovic Savic e Lulic ha ribaltato il verdetto di Arnhem. Il Vitesse era in vantaggio 2-1 la difesa biancoceleste stava barcollando: il tecnico, bravissimo, ha ridisegnato la squadra ed è andato a vincere con un altro gol di Ciro il Santo e del baby Murgia, che dopo la prodezza in Supercoppa contro la Juve era rimasto sempre a guardare. Da segnalare le giocate di Luis Alberto e di Caicedo.

Nel pomeriggio il Milan si era rialzato proprio dopo il crollo all’Olimpico: Montella cambiando i due attaccanti - fuori Cutrone e Borini dentro André Silva e Kalinic - ha ottenuto subito quello che voleva. Anzi, forse ancora di più: cinque gol rappresentano sempre un bottino importante, su cui naturalmente ha messo la firma la stella portoghese. André Silva, partner graditissimo a Cristiano Ronaldo in nazionale, non può essere considerato come uno qualunque, da alternare con gli altri. La passeggiata di Vienna, comunque, lancia il Milan in un girone che non presenta grandi ostacoli.

Da applausi anche il ritorno dell’Atalanta in Europa dopo 26 anni: battere 3-0 l’Everton è un motivo di grande orgoglio. Dopo questo successo il passaggio del turno non è più un sogno.

Articoli correlati

Commenti