I calciatori pronti al sit-in contro l'attuale Federcalcio?

Nel caso in cui lunedì la Figc dovesse confermarsi (ripetiamo: confermarsi) la fiducia, molti italiani di A e B sarebbero disposti al sit-in un minuto dopo l’inizio delle partite del weekend 25-26. Un gesto fortissimo
I calciatori pronti al sit-in contro l'attuale Federcalcio?

ROMA - Ci sono calciatori - italiani, ovviamente - che stanno pensando a un gesto di protesta simbolico molto forte e da mercoledì trasmettono la loro volontà, con sms o chiamate, ai membri del sindacato.

Quale gesto? Nel caso in cui lunedì prossimo l’attuale federazione dovesse confermarsi (ripeto: confermarsi) la fiducia molti professionisti di A e B si dicono disposti al sit-in un minuto dopo l’inizio delle partite del weekend 25-26 (qualcosa di simile a ciò che fecero i calciatori greci per i migranti).

In sostanza i calciatori non vogliono lasciare solo il loro presidente, Damiano Tommasi, che per più di un motivo ha richiesto - unico - lo scioglimento del consiglio federale e nuove elezioni. Il gesto, una straordinaria assunzione di responsabilità che farebbe il giro del mondo, sarebbe verosimilmente condiviso da migliaia di appassionati che spingono per il cambiamento e la ripartenza. Una ripartenza effettiva.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti