La Uefa premia l'Hackathon della Figc
Calcio
0

La Uefa premia l'Hackathon della Figc

Assegnato alla nostra Federazione il riconoscimento per "Innovazione e Creatività" per la maratona organizzata a Trento per la prima volta da una Federazione Calcistica.

MILANO - La Figc ha vinto il “Premio Uefa per Innovazione e Creatività” nella categoria “Engagement” con l’Hackathon Figc di Trento, organizzato dalla Figc in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento, l’Università di Trento, il Trentino Sviluppo ed Eit Digital (European Institute of Innovation and Technology). Il premio è stato consegnato alla Figc dalla Uefa a Riga e la notizia è appena stata pubblicata sul sito della Federazione. Il riconoscimento rientra nell’iniziativa “Uefa Grow Award” che ha lo scopo di premiare, dare endorsement a iniziative e successi delle associazioni nazionali (in altre parole le Federazioni Calcistiche appartenenti alla Uefa stessa) e di comunicare modelli di buone prassi (“best-practice models” dice il sito) da tutta Europa. Un record di 106 candidature sono state sottoposte da 44 Associazioni Nazionali (su 55 Federazioni che compongono l’Uefa) ad una giuria di esperti. Il programma Uefa Grow promuove e sviluppa il calcio in tutta Europa perché questo è un pensiero centrale per la Uefa e le sue 55 Associazioni Nazionale. La funzione di Uefa Grow, programma lanciato nel 2015, è “far crescere sistematicamente e strategicamente il calcio europeo, essendo fonte di ispirazione e di collaborazione tra le Associazioni Nazionali – recita il sito – per assicurare che loro possano massimizzare ed ottimizzare il loro potenziale massimo sul campo e fuori dal campo”. Zoran Lakovic, Direttore Uefa delle Associazioni Nazionali, ha affermato “Uefa Grow è il nostro programma centrale di sostegno al business development per alimentare il calcio in tutta Europa”.

CHE SUCCESSO - Ma perché il premio è andato alla Figc? E perché è fondamentale e simbolico per l’Italia? La Figc ha vinto questo autorevole riconoscimento per “innovazione e creatività”. Questo è il nocciolo centrale della questione e questo è ciò che rappresenta un hackathon. Un hackathon è una maratona di innovazione e deriva letteralmente dall’unione delle parole hack e marathon. È stato simbolico che innovazione/hackathon abbia trovato una declinazione nel mondo del calcio in Italia. È vero, la FIGC non ha inventato il concetto di hackathon e non è stata la prima ad applicare questa modalità di innovazione al calcio (Manchester City, Bayern Munich ed altri si cimentarono in hackathon calcistici prima della Figc). Ma la Figc è stata la prima Federazione Calcistica ad organizzare un hackathon a livello globale: mai nessuna Associazione Nazionale aveva pensato di organizzare un hackathon e va riconosciuto alla Figc questo primato internazionale. È simbolico che sia stato applicato al mondo del calcio in Italia perché il calcio è lo sport più praticato nel nostro Paese e la Figc rappresenta la Federazione sportiva con il più alto numero di tesserati - il calcio italiano coinvolge 4,6 milioni di praticanti e 1,4 milioni di tesserati come dimostra il Bilancio Integrato 2017. Alla presentazione del Bilancio, il mese scorso a Milano, il dottor Niccolò Donna, responsabile Area Sviluppo e Responsabilità Sociale della FIGC, aveva dichiarato: “I numeri sottolineano come il calcio abbia un fondamentale ruolo nel sistema Paese, sia dal punto di vista sportivo ed economico che da quello fiscale e sociale. Non si tratta di un atto autocelebrativo, ma di un attestato che vuole sottolineare tutto il percorso federale e in particolare quello relativo alla produzione di studi e rapporti specializzati, che in questi anni ha avuto così tanti feedback positivi anche dall'esterno: oggi la Figc è un punto di riferimento per le altre federazioni per quello che riguarda la trasparenza”. Gli aveva fatto eco il direttore generale della Figc e vice-presidente Uefa Michele Uva: “Il calcio italiano è molto più avanti di quanto si possa credere. Lo testimoniano i risultati del Bilancio Integrato (…) La Figc è protagonista attiva di questo sviluppo. Per raccontare cosa sia la Figc, il modo migliore è parlare dei risultati raggiunti, con il dialogo e la collaborazione prima di tutto dei club e degli altri stakeholder. La Figc è un’azienda sana e vivace, patrimonialmente e professionalmente, siamo pronti per affrontare le sfide del futuro”.

SODDISFAZIONE - Francesco Anesi, coordinatore istituzionale di Hackathon Figc, ha dichiarato: “Vorrei sottolineare il metodo di open innovation che la Figc ha abbracciato, lo spirito di squadra che Figc e Sistema Trentino di Innovazione e Sport hanno adottato e la vocazione europea ed internazionale che ha avuto l'Hackathon di Trento. Io sono il coordinatore istituzionale del ‘Primo Hackathon del Calcio Italiano: Maratona di Innovazione della Figc’ e, nel mio ruolo, non posso che ringraziare le istituzioni che hanno reso possibile questa sinfonia polifonica, un coro a più voci, una piattaforma di dialogo che ha portato alla vittoria del premio Uefa. Non sono avvezzo a dichiarazioni ufficiali, preferisco lavorare nell'ombra, ma andrebbero ringraziate la Figc per il coraggio di aver ‘cavalcato l'onda dell'innovazione’, il Sistema Trentino (Provincia Autonoma di Trento, Trentino Sviluppo, Università di Trento e EIT Digital - European Institute of Innovation and Technology) per aver creduto nel progetto; i partner e gli sponsor per aver dato la possibilità al progetti di decollare; i partecipanti, gli hackers e tutti gli stakeholders internazionali, nazionali e locali perché loro sono stati il cuore pulsante di questa maratona di lavoro, oltre che di innovazione”. Ci sono stati gli Alti Patrocini del Ministro dell’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio, del CONI, del Commissario Europeo per Educazione, Cultura, Gioventù e Sport e del Presidente del Parlamento Europeo; c’è stato il video-messaggio del Commissario Europeo Tibor Navracsics ed il messaggio scritto del Presidente Antonio Tajani; ci sono state tre tappe nel tour che è culminato a Trento, rispettivamente a Milano presso Unicredit Tower Hall, a Bruxelles presso la Rappresentanza del Trentino ed a Roma presso TIM Working Capital. La vocazione europea di Hackathon Figc si riflette nel sito www.hackathon-figc.unitn.it alla voce partnership – da EIT Digital a Madrid, sede di Microsoft’s Global Sport Innovation Centre e la voce è davvero trasversale passando da grandi protagonisti internazionali dell’innovazione ad interpreti dell’economia italiana fino ad arrivare a partner locali. L’ispirazione europea trova infine il suo vertice massimo nel premio Uefa.

Vedi tutte le news di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta