Supercoppa, Juventus-Milan i precedenti in finale
© Juventus FC via Getty Images
Calcio
0

Supercoppa, Juventus-Milan i precedenti in finale

Rossoneri e bianconeri si sono affrontanti in due occasioni, nel 2003 e nel 2016

ROMA - Quella di Gedda sarà la terza finale di Supercoppa Italiana tra Juventus e Milan in 30 edizioni della competizione. Una vittoria per parte nei due confronti precedenti, entrambi disputati all’estero e terminati ai calci di rigore dopo l’1-1 nei 120 minuti di gioco.

VITTORIA BIANCONERA A NEW YORK –  Il 3 agosto 2003 Milan e Juventus si ritrovano contro a New York a tre mesi dalla finale di Champions di Manchester vinta dai rossoneri, in un maggio trionfale concluso con l’affermazione nell’epilogo di Coppa Italia con la Roma. Al Giants Stadium, 0-0 al 90’. Tempi supplementari scoppiettanti. Milan in vantaggio con Pirlo che beffa l’amico-rivale Buffon con un cucchiaio su rigore. Pareggio immediato di Trezeguet. Solito gol da opportunista per il francese che ribatte in rete da distanza ravvicinata una corta respinta di Abbiati. Ai calci di rigore, la Juve non ripete gli errori di Manchester e segna con Di Vaio, Trezeguet, Birindelli, Camoranesi e Ferrara. Fatale ai rossoneri  il rigore di Brocchi parato da Buffon.  Quella Finale fu il primo evento calcistico trasmesso in diretta da Sky Sport, nata dalla fusione tra Stream e Tele+.

JUVENTUS: Buffon, Birindelli, Legrottaglie, Iuliano (Ferrara C. 107), Zambrotta, Tacchinardi, Appiah, Miccoli (Camoranesi 53), Nedved, Del Piero (Di Vaio 69), Trezeguet. Allenatore: Lippi
MILAN: Abbiati, Cafu, Nesta, Maldini P., Kaladze, Rui Costa (Brocchi 81), Gattuso (Ambrosini 45), Pirlo, Seedorf (Serginho 77), Shevchenko, Inzaghi F. Allenatore Ancelotti
Marcatori: Pirlo (M) 103'; Trezeguet (J) 104'

TRIONFO ROSSONERO IN QATAR -  Trasferta pre natalizia a Doha. Si gioca il 23 dicembre 2016. La Juventus si presenta da campione d’Italia e vincitrice della finale di Coppa Italia, in finale, contro il Milan, stessa situazione di Gedda. Dominio bianconero in avvio e gol del vantaggio di Chiellini al 18’ con una deviazione su cross di Pjanic da calcio d’angolo. Il Milan riesce a contenere i bianconeri e, trascinato da Suso, impatta con Bonaventura al 38’. La partita resta apertissima fino al 120’ con azioni da gol per entrambe la squadre prima dell’epilogo ai rigori. Protagonista, in negativo, Dybala. L’argentino si divora l’occasione del possibile 2-1 calciando in tribuna un pallone che doveva essere solo spinto in rete e si fa parare il quinto penalty della serie da Donnarumma. Pasalic spiazza Buffon e il Milan di Montella conquista l’ultimo trofeo dell’era Berlusconi.

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Rugani, Chiellini, Alex Sandro (dal 33’ p.t. Evra); Khedira, Marchisio, Sturaro (dal 34’ s.t. Lemina); Pjanic (dal 22’ s.t. Dybala); Higuain, Mandzukic.  All. Allegri.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate (dal 12’ p.t.s. Antonelli), Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli (dal 29’ s.t. Pasalic), Bertolacci; Suso, Bacca (dal 12’ p.t.s. Lapadula), Bonaventura. All. Montella.
MARCATORI: Chiellini (J) al 18’, Bonaventura (M) al 38’ p.t.
SEQUENZA RIGORI: Marchisio (J) gol, Lapadula (M) parato, Mandzukic (J) traversa, Bonaventura (M) gol, Higuain (J) gol, Kucka (M) gol, Khedira (J) gol, Suso (M) gol, Dybala (J) parato, Pasalic (M) gol.

La Juventus pronta per la Supercoppa

Vedi tutte le news di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti