Primavera, l'Atalanta vola in finale. Torino ko ai supplementari
© Getty Images
Calcio
0

Primavera, l'Atalanta vola in finale. Torino ko ai supplementari

I ragazzi allenati da Brambilla ora aspettano l'altra finalista: la vincente di Inter-Roma

PARMA - L'Atalanta Primavera batte il Torino ai supplementari e vola in finale: i nerazzurri ora attendono il nome della prossima avversaria, che uscirà dall'altra semifinale, tra Inter e Roma, in programma domani pomeriggio a Sassuolo, alle ore 18. Primo tempo di marca nerazzurra, con il vantaggio messo a segno da Cambiaghi e altre occasioni da rete. Nella ripresa, il Torino cresce in aggressività e i frutti arrivano al 20', quando Belkheir insacca il pareggio. Ma al 32' Kulusevski firma il nuovo sorpasso dell'Atalanta. Il Torino non molla affatto e Singo, all'ultimo respiro dell'ultimo minuto di recupero, insacca di testa la rete che apre le porte ai supplementari. Il Torino nei supplementari deve sbilanciarsi (il pari qualifica i nerazzurri) e l'Atalanta chiude i giochi con la doppietta di Colley. Granata non domi: Millico da punizione tiene a galla i suoi per il 4-3 definitivo. Un risultato che per l'Atalanta vale la finale, in programma ancora al Tardini venerdì alle 20.45.

La partita 

L'Atalanta parte subito forte e nei primi minuti pigia sull'acceleratore, andando anche alla conclusione con Ta Bi (3'), para Gemello in due tempi e successivamente con Okoli che al 5' ci prova di testa, ancora una volta reattivo (e senza troppe difficoltà) il portiere granata. Il Torino fatica ad uscire palla al piede dalla propria metà campo e a rendersi pericoloso, i nerazzurri di Brambilla pressano a tutto campo e mantengono l'iniziativa, raccogliendo i frutti della pressione al 13'. Tutto nasce da un disimpegno errato di Singo, Kulusevski se ne va sulla corsia mancina e successivamente tocca per Cambiaghi il quale, di prima intenzione da fuori, conclude a rete col sinistro, infilando a fil di palo all'angolino. L'Atalanta torna a provarci al 20', quando Piccoli riesce ad incuenarsi in area granata per poi tirare in porta: Gemello coi piedi salva tutto. I ragazzi di Brambilla proseguono la propria caccia al raddoppio: al 26' si rinnova il duello tra Piccolo (colpo di testa sul primo palo) e Gemello (ottimo riflesso ad alzare sopra la traversa).

La ripresa

Ad inizio il copione sembra inizialmente lo stesso, poi però la prestazione del Torino cresce a livello di aggressività nel pressing. All'8' è comunque Atalanta: spunto interessante di Peli il cui cross rimbalza sulla parte alta della traversa per spegnersi dalla parte opposta. Coppitelli allora si gioca la carta Belkheir che ci prova subito per un paio di volte dalla distanza: Ndiaye c'è. Anche Millico prova ad impensierire il portiere avversario: una prima volta spedisce alto, successivamente la sua conclusione dall'interno dell'area viene murata dalla difesa avversaria: il Torino è cresciuto. L'Atalanta però c'è: al 16' azione ariosa dei nerazzurri, che si conclude con il tentativo da ottima posizione di Kulusevski: prodigioso il riflesso di Gemello. Al 19' granata pericolosi: Heidenreich, su un lancio innocuo, scivola e favorisce Rauti che però viene chiuso da Ndiaye in corner. Ma sugli sviluppi di quest'ultimo la difesa nerazzurra non esce bene (Brogni resta sul palo) e lascia Belkheir solissimo in area, libero di prendere la mira e battere Ndiaye. I granata sono decisamente più vivi, ma è l'Atalanta ad andare nuovamente a bersaglio al 32' con Kulusevski che sfrutta un rinvio difettoso della difesa del Torino, e conclude da fuori area: la palla viene deviata dalla difesa e inganna Gemello, 2-1. Al 39' ci prova Colley da punizione, Gemello c'è. Ma all'ultimo respiro, su corner di Millico, Singo (che si era guadagnato l'angolo poco prima) irrompe di testa e insacca il pari: 2-2, si va ai supplementari. Nell'occasione viene espulso il tecnico Brambilla, che protesta in maniera eccessiva, reclamando che il recupero fosse già scaduto.

I supplementari 

Al 4' del primo supplementare, Torino pericolosissimo con Singo che si produce in uno slalom in area e poi mette in mezzo dove però gli avanti granata non trovano lo spazio giusto per la conclusione. Dall'altra parte, al 6' a provarci è Gyabuaa, Gemello c'è.  Come c'è sulla conclusione centrale all'11' di Piccoli, che si era ben girato. Nel secondo extra time, il Torino, ancora una volta su corner, ha l'occasionissima, con la palla che resta in area, Rauti la indirizza verso la rete e la difesa dell'Atalanta salva tutto sulla linea di porta. Sul capovolgimento di fronte, il gol dell'Atalanta: contropiede di Traore che serve Colley, tocco di testa e Gemello battuto, al 5'. Si aprono gli spazi nella retroguardia del Torino e due minuti dopo i nerazzurri calano il poker, ancora una volta sull'asse Traore (uomo assist) e Colley (finalizzatore). E' praticamente il sipario, anche se immediatamente dopo Millico, direttamente da calcio di punizione, tiene a galla i granata, con il 4-3. 

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta