Stramaccioni: "Il club era informato della mia partenza"

L'allenatore dell'Esteghlal FC parla da Teheran, dove è rimasto bloccato per dei problemi con il visto: "Per motivi di natura burocratica e amministrativa non è stato possibile lasciare il Paese, ma la società si è attivata per risolvere la questione"
Inter (3/11/12)© AP
2 min

ROMA - "Il club sapeva della mia partenza per una breve vacanza in Italia". Andrea Stramaccioni è diventato un caso, così fa il punto della sua situazione, in una nota all'ANSA da Teheran, in cui per prima cosa sottolinea di voler fare una precisazione, "con riferimento al comunicato apparso ieri sul sito internet ufficiale dell'Esteghlal FC in merito alla notizia della mancata partenza del sottoscritto e di uno dei collaboratori dello staff tecnico". "Al termine della partita di campionato con il Foolad - spiega Stramaccioni -, anche considerando che era prevista una breve sosta del campionato, mi sono recato in aeroporto con il mio collaboratore Sebastian Leto, per trascorrere un paio di giorni in Italia con le rispettive famiglie dopo quasi due mesi di intenso e ininterrotto lavoro".

Stramaccioni, problemi con il visto

"Di ciò il Club era perfettamente informato - precisa il tecnico - avendo, peraltro, anche organizzato il relativo transfer in aeroporto. Purtroppo, per motivi di natura burocratica e amministrativa non è stato possibile lasciare il Paese". "L'Esteghlal FC, tuttavia, già da stamane si è attivato per risolvere la questione - vuole far sapere Stramaccioni - che si auspica possa definirsi a breve per evitare in futuro il ripetersi di tali spiacevoli situazioni".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti