Calcio
0

Coronavirus, Gravina: "Diverse opzioni se non riprende il campionato"

Il presidente della Federcalcio, in un'intervista all'Italpress: "Faremo una valutazione che tenga presente il minor rischio di conflittualità all'interno del mondo del calcio. Domani riunione con la Uefa per capire qual è lo scenario a livello internazionale"

Coronavirus, Gravina:
© ANSA

ROMA - "Anche la determinazione della classifica di tutti i campionati spetta al Consiglio Federale, non solo l'assegnazione dello scudetto. Non ho perso la speranza di tornare in campo, ma stiamo studiando diverse opzioni e prima di decidere faremo una valutazione che tenga presente il minor rischio di conflittualità all'interno del mondo del calcio. Dopo un periodo così difficile, non sarebbe veramente auspicabile". Lo ha dichiarato in un'intervista all'Italpress il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina in merito alla classifica da comunicare alla Uefa in caso di non ripresa del campionato.

Gravina: "Ecco perché dobbiamo finire il campionato entro l'estate"

Domani riunione con la Uefa

A proposito di Uefa, il numero uno del calcio italiano ha annunciato una riunione in programma per domani: "Aspettiamo di capire quale riferimento verrà inserito nel nuovo Decreto, ovviamente ci atterremo alle indicazioni della comunità scientifica e del Governo. Nel frattempo, parteciperemo alla riunione di domani con la Uefa per capire bene qual è lo scenario a livello internazionale. Comunque, ripartire entro il mese di maggio ci consentirebbe di concludere il campionato con un leggero sforamento".

Gravina sul Fondo Salva Calcio. Poi l'elogio alla Juve

Sulle preoccupazioni di Francesco Ghirelli e Cosimo Sibilia, rispettivamente presidenti di Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti, a proposito del futuro del calcio dopo l'emergenza Coronavirus: "Sono preoccupazioni reali. La base della piramide del calcio italiano è la più esposta, rischiamo di dover rinunciare a un numero ingente di società. Stessa cosa, non in termini numerici ovviamente, rischia di avvenire in Lega Pro. Per impedire che questo avvenga, stiamo lavorando senza sosta individuando norme federali ad hoc e promuovendo azioni legislative di sostegno al nostro settore. Il Fondo Salva Calcio, con la partecipazione diretta della Figc, e mi auguro anche della FIFA, della UEFA, magari anche con l'1% derivante dalle scommesse che abbiamo chiesto al Governo, sarà uno strumento utile per impedire questa emorragia".
Poi a proposito del taglio degli stipendi, Gravina elogia la Juve: "Tutti devono concorrere, quota parte, per fronteggiare la crisi dovuta all'emergenza COVID-19. Per questo ho apprezzato molto l'iniziativa della Juventus, in particolare ho elogiato l'azione decisiva di Chiellini e Bonucci che si sono fatti interpreti presso i loro compagni di un'esigenza impellente per il loro Club".

Taglio stipendi, Gravina: “La Juve è un esempio per tutti”

Per Gravina il campionato va concluso in estate

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta