Calcio
0

Calcio, arriva il database che analizza gli infortuni

E' nata “Noisefeed Injuries” che permette di avere accesso a un database contenente tutti gli infortuni, dal 2009 a oggi, dei singoli calciatori di Serie A, Serie B, top club di Lega Pro e campionato Primavera

Calcio, arriva il database che analizza gli infortuni
© LAPRESSE

MILANO - L’universo di Noisefeed allarga i suoi confini e da oggi il calcio non ha davvero più segreti. Approfittando dell’assenza del calcio giocato, la piattaforma Noisefeed raddoppia: è ora disponibile, infatti, il nuovo strumento chiamato “Noisefeed Injuries”. Si tratta di qualcosa di assolutamente innovativo e inedito, un’estensione dell’attuale piattaforma che permette di avere accesso a un database contenente tutti gli infortuni dei singoli calciatori: il nuovo must-have di tutti gli addetti ai lavori del mondo del calcio. Ma come si è arrivati a questa importante novità? “In questo periodo particolare, non solo per il calcio - spiega Nicolò Cavallo, Ceo e fondatore di Noisefeed - abbiamo seguito la nostra filosofia di sempre, cioè continuare a innovare. Laddove altri rallentano, noi acceleriamo e abbiamo investito su un nuovo prodotto, uno strumento che diventerà imprescindibile per tutte le società professionistiche, in Italia e all’estero”.

Come funziona il database sugli infortuni

Noisefeed Injuries è un database di informazioni mediche raccolte dal 2009 a oggi, che consente di ricostruire la carriera di ogni calciatore. “Abbiamo ricostruito lo storico di più di 10 anni - spiega ancora Nicolò Cavallo - andando a ritroso e lavorando con i comunicati stampa ufficiali, le notizie ufficiali sui social, le Televisioni e quanto spiegato dai procuratori e dagli agenti dei giocatori: tutti dati che sono stati resi noti e ufficializzati, quindi la piattaforma opera nel massimo rispetto della privacy e del trattamento di dati sensibili è giusto sottolinearlo. Abbiamo creato questo enorme DataBase di dati, incrociando i primi comunicati sulla diagnosi, con le successive visite mediche, le prognosi, gli eventuali interventi chirurgici ai quali sono stati sottoposti”. Il risultato, per quanto riguarda l’utilità finale, è davvero strabiliante: “Abbiano inserito nel dettaglio tutti gli infortuni resi noti e accaduti ad ogni singolo calciatore da inizio carriera ad oggi in Serie A, Serie B, top club di Lega Pro e campionato Primavera. E’ uno strumento davvero unico nel suo genere a livello mondiale poiché colma in modo veloce e immediato una lacuna importante che può condizionare il lavoro di direttori sportivi, medici, preparatori atletici e dipartimenti scout: la valutazione di un calciatore basata su dati reali, anche sotto l’aspetto medico-sanitario, è oggi una possibilità concreta che solo Noisefeed Injuries consente di avere. Ma questo upgrade della nostra piattaforma già prevede una visione internazionale: Inghilterra, Francia, Brasile, Germania e Portogallo saranno i prossimi paesi ad avere questi dati a disposizione”.

Cosa cambia con gli infortuni

Un salto di qualità che dunque arricchisce ulteriormente il valore di Noisefeed e il suo impatto sulle scelte e sulle decisioni strategiche dei club professionistici, in chiave mercato e scouting. Già dal 2017 la startup di Chiavari consente ai club di monitorare l’asset più importante, ovvero i calciatori: Noisefeed nasce infatti come una piattaforma di Social Football Monitoring, utilizzata da addetti ai lavori come club, procuratori, agenzie e mass media - contenente il più grande database globale di social & web - utilizzato per ricercare, monitorare, analizzare ed essere informati in tempo reale sui migliori contenuti disponibili in base ai propri interessi: un accesso esclusivo e privilegiato all’informazione personalizzata, in real time, su scala globale. “Essere all’avanguardia significa avere informazioni di qualità e in tempo reale: lo sguardo dei professionisti del calcio è sempre attento alle novità che possano migliorare e ottimizzare i processi aziendali. Proprio per questo motivo – conclude Cavallo - gli orizzonti di Noisefeed si estendono ai primi cinque campionati continentali, Inghilterra, Spagna, Germania, Francia e naturalmente Italia, laddove la nostra piattaforma riscontra un notevole successo”.

Nessuno vuole playoff e playout? Ci restano tavolino e playstation

Tutte le notizie di Calcio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta