Nesta: "La notte che Messi mi distrusse mentalmente"

L'aneddoto dell'ex difensore del Milan quando nel 2013 in Champions League provò a marcare Leo: un incubo. Leggi di più
Nesta: "La notte che Messi mi distrusse mentalmente"
TagsNestaMessiMilan

Ne ha affrontati di attaccanti Nesta, ma certo che sfidare Messi è tutta un'altra storia. Lui stesso ha raccontato un aneddoto che risale al 2013 quando il Milan incrociò in Champions League il Barcellona e l'ex capitano della Lazio dovette marcare Leo. O almeno provarci. "Mi sono depresso quando in dieci minuti era andato via dieci volte, e io stavo facendo i conti con i miei 37 anni", ha detto in un'intervista a Calciatori Brutti. "Al 10' gli ho dato un calcio e poi sono caduto a terra esausto, mi ha fatto vedere le stelle. Subito dopo mi ha dato la mano per aiutarmi a rialzarmi. Hai capito? Ero a terra e quando due secondi dopo apro gli occhi vedo la sua faccia con la mano davanti che voleva aiutarmi a rialzarmi. Lì mi ha distrutto mentalmente", ha spiegato Nesta. Una notte drammatica.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti