Brambati minacciato per il doping: "Prendevo il Micoren come caramelle"

L'ex difensore: "Prima della partita prendevo l'Anemina e sentivo gli effetti. Alcuni allenatori si incazzavano se non facevi la flebo la sera prima"
Brambati minacciato per il doping: "Prendevo il Micoren come caramelle"
1 min

ROMA - "Anche io ho paura": lo ha dichiarato a Processo 7 Gold Massimo Brambati, ex calciatore, tra le altre, di Bari, Torino, Empoli, Lucchese e Palermo, è tornato sulla questione doping sulla quale ha recentemente espresso i proprio timori Dino Baggio: "Lo dissi venti anni fa, e ricevetti una lettera della Figc che mi minacciava perché avevo detto in tv che prendevo Micoren come caramelle e avevo prestazioni eccezionali. Vennero sotto casa quelli delle Iene", ricorda l'ex difensore, attualmente procuratore sportivo: "Prima della partita prendevo l'Anemina e sentivo gli effetti: mi accelerava battiti e prontezza di riflessi. Per quello che ho preso e che mi hanno messo davanti ho paura. Avevo 20 anni, quindi li prendevo senza chieder nulla. Alcuni allenatori si incazzavano se non facevi la flebo la sera prima della partita. Ora mi affido a Dio", ha concluso Brambati.

Le rivelazioni shock di Dino Baggio
Guarda il video
Le rivelazioni shock di Dino Baggio


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti