Bojan in lacrime dà l'addio al calcio: "È il momento, farò altro"

L'ex Barcellona, Roma e Milan si ritira a 32 anni: "Non mi entusiasma più continuare a giocare a calcio, ora studio da allenatore"
Bojan in lacrime dà l'addio al calcio: "È il momento, farò altro"
2 min
Tagsbojan

Bojan Krkic, ex Barcellona, Roma, Milan e Ajax tra le altre, si ritira all'età di 32 anni. L'annuncio lo dà in lacrime nelle strutture del Barça insieme al presidente Laporta e davanti ad alcuni ex compagni, come Piqué: "All'età di 8, 9 anni sono entrato in questo club, che è la mia famiglia, e a 32 anni e dopo tante esperienze voglio annunciare che ho finito. Sono grato per tutto quello che ho vissuto. Devo essere sincero e penso che sia giunto il mio momento, ho deciso di porre fine a questa fase", ha esordito lo spagnolo nella cerimonia d'addio.

Il motivo del ritiro

"Queste decisioni non sono facili. Sono stato lontano da casa per 12 anni e a livello professionale mi sento realizzato. Volevo godermi un nuovo palcoscenico vicino alla mia famiglia. Non è un problema fisico, ho avuto tre infortuni ma mi sono ripreso. I motivi sono i sentimenti e la realtà. Sono più entusiasta di fare altre cose piuttosto che continuare a giocare a calcio", ha spiegato Bojan, che ha giocato nella Roma di Luis Enrique nella stagione 2011-2012.

L'allenatore che l'ha segnato di più

"Tutti gli allenatori ti segnano, però soprattutto Frank Rijkaard. Mi ha dato la possibilità e la continuità di scommettere su me stesso. Senza di lui la mia carriera non sarebbe stata possibile", ha raccontato. Poi sul futuro: "Negli ultimi anni mi sono allenato nella gestione sportiva. Ho fatto tante esperienze e mi sento pronto per iniziare una nuova tappa, facendo parte di una società nella gestione sportiva, nell'aspetto umano del giocatore. Allenatore? Inizierò a prendere la patente".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti