Il pallone arancione da Boniek: la doppietta al Liverpool del 1985 fu sua

La mostra Un secolo d'Azzurro ritrova la sfera fluorescente utilizzata in Suoercoppa nel 1985. L'autografo dell'autore del 2-0 ha il sapore della storia
Il pallone arancione da Boniek: la doppietta al Liverpool del 1985 fu sua
1 min

ROMA - Era il  16 gennaio del 1985, una data scolpita nella memoria di ogni tifoso della Juventus. Quell'epoca era segnata dalle imprese della squadra di Platini, Zoff, Tardelli e Scirea. 
Nella gara secca valida per la Supercoppa Europea la Juventus affrontava e batteva per 2-0 il Liverpool di Ian Rush, in un Comunale di Torino completamente imbiancato dalla "nevicata del secolo" .
Se non ci fosse stato l'impegno di alcuni volenterosi tifosi, spalatori improvvisati, la gara non si sarebbe potuta disputare.
Per l' occasione, l'allora Presidente Boniperti ordinò alla Valsport (fornitore ufficiale) una sfera arancione, quasi fluorescente, che potesse spiccare sul campo bianco e (poco) verde. Dopo quasi 40 anni, Aldo Rossi Merighi e Sabrina Trombetti, promotori della mostra Un Secolo d'Azzurro, la più grande esposizione itinerante d'Italia sulla nostra Nazionale di calcio hanno consegnato a Zibì Boniek, autentico eroe della serata con una storica doppietta, il pallone della partita per un autografo che ha il sapore della storia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti