Champions, provvidenza Calderolli: il Città di Eboli strappa un pari col Barça

I campioni d'Italia iniziano l'Elite Round con un 2-2 ottenuto a 11" dal termine contro la rimaneggiata corazzata catalana. Samperi: "Che atteggiamento e spirito di sacrificio!". Ora il Riga di Ricardinho.
Champions, provvidenza Calderolli: il Città di Eboli strappa un pari col Barça
4 min

Si può ancora sognare la Final Four della Champions League del futsal. Tutto merito di un po’ di fortuna (nell’incontrare un Barça falcidiato da infortuni e squalifiche) un gran cuore, spirito di sacrificio. E la provvidenza Calderolli. Così il Città di Eboli pareggia in extremis 2-2 contro la favorita numero uno nel raggruppamento nella prima giornata del girone A di Champions League.

IN APNEA
Allo Zemgales Olympic Centre di Jelgava, in Lettonia, Samperi non recupera Selucio e si affida al solito quintetto. Dalcin in porta, Venancio, Liberti, Marinovic e Patias il primo quartetto di movimento. Velasco fa la conta delle assenze: non ha né Ferrao, né Alex (stagione conclusa per entrambi) né lo squalificato Pito là davanti, gli manca anche Gonzales: Didac Plana, André Coelho, Dyego, Adolfo e Catela lo starting five, anche se quelli saranno per tutta la partita, viste le rotazioni ridotte all’osso. Si parte e come nelle aspettative gli azulgrana prendono subito campo costruendo almeno tre palle gol, la bravura delle Volpi di Samperi sta nel tenere botta, colpendo di fatto alla prima occasione con Calderolli, in assoluto il migliore dei suoi. Il forcing catalano è di quelli importanti anche se i salernitani si difendono con ordine, a 50” dal termine della prima frazione di gioco un fallo di mani in area di Caponigro viene giudicato da rigore, dal dischetto fa Catela che non sbaglia: 1-1 all’intervallo.

LA MOSSA GIUSTA
Non cambia il canovaccio di un match costantemente nelle mani del Barça, Touré colpisce un palo, poi realizza il 2-1 a 5’42 dal termine. Quando tutto lascia presagire la sconfitta con l’onore delle armi, arriva il 5v4 di Samperi: Calderolli da portiere movimento realizza il clamoroso 2-2 a 11” dal suono della sirena.

L’ELOGIO DI SAMPERI
“Abbiamo sofferto come giusto che sia, ma questo pari ci dà più consapevolezza e fiducia nel lavoro che svolgiamo”. Così un Salvo Samperi orgoglioso di questo Città di Eboli: “C’è stata una compattezza di gruppo formidabile e invidiabile - assicura il tecnico delle Volpi - solo così potevamo ottenere un risultato importante. Aspetti da migliorare ce ne sono, ma dobbiamo continuare così, con questo atteggiamento e spirito di sacrificio”.

IN VETTA C’E’ IL RIGA
La prima giornata del girone A di Champions League si conclude col clamoroso 5-4 dei padroni di casa del Riga contro i francesi dell’Etoile Lavalloise. Partita divertente con sei gol in un tempo, il resto arrivano in un pazzo ultimo minuto. I transalpini trovano il 4-3 di El Mesar a 51 secondi dal termine. Palla al centro, i lettoni si riversano nella metà campo avversaria, pescano il 4-4 a 37” dal termine con Serginho. E a 6 secondi dal termine arriva l’incredibile 5-4 firmato da Thalles. Di seguito il riepilogo del girone A:

UEFA FUTSAL CHAMPIONS LEAGUE - ELITE ROUND - GRUPPO A
ZEMGALES OLYMPIC CENTRE - JELGAVA

MATCHDAY 1 - 29/11
Barça-Città di Eboli 2-2
Etoile Lavalloise-Riga 4-5

MATCHDAY 2 - 30/11
Etoile Lavalloise-Barça ore 15
Riga-Città di Eboli ore 18, diretta Futsal TV

MATCHDAY 3 - 02/12
Città di Eboli-Etoile Lavalloise ore 13, diretta Futsal TV
Riga-Barça ore 16

Classifica: Riga 3 punti, Barça e Città di Eboli 1, Etoile Lavalloise 0




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti