Corriere dello Sport

Calcio Estero

Vedi Tutte
Calcio Estero

«Eldense, almeno 5 partite truccate». Arresto di Fernandez dopo le lacrime

«Eldense, almeno 5 partite truccate». Arresto di Fernandez dopo le lacrime

Stando al programma radiofonifico El Partidazo, la squadra di Segunda Division B sarebbe coinvolta in altri cinque casi di gare falsate per le scommesse

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 5 aprile 2017 10:18

ROMA - L'Eldense avrebbe truccato almeno 5 partite: l'accusa di calcioscommesse arriva direttamente dalla Spagna, precisamente da El Partidazo, programma radiofonico dell'emittente COPE. Stando a quanto riportato durante la trasmissione, il club di Segunda Division B entrato nell'occhio del ciclone per le rivelazioni sulla possibile combine nella sconfitta per 12-0 contro il Barcellona B.

SPAGNA, CALCIOSCOMMESSE: FERMATO ALLENATORE ELDENSE

MAFIE - Citando fonti investigative, il talk radiofonico parla di una gara truccata già il 18 febbraio, persa 4-0 contro il Villarreal B, con scommesse importanti sull'over 3,5 e sulla vittoria con "handicap" di almeno 2 gol. Per questo incontro, ogni giocatore coinvolto avrebbe guadagnato 60mila euro. Un'altra partita sarebbe la sconfitta per 5-0 contro l'Atletico Baleares del 5 marzo, anche qui per un risultato con minimo tre gol e più di 2 gol di differenza tra le due squadre. La cifra offerta ai calciatori corrotti sarebbe stata sempre di 60.000 euro, rivela El Partidazo, che parla di collaborazione fra mafia cinese e mafia italiana, con importi di giocata che oscillavano da 200mila e 500mila euro.

ELDENSE, IN SPAGNA: "LA 'NDRANGHETA DIETRO LA COMBINE"

LACRIME - Intanto, tra quelli che oggi, dopo aver passato la notte in guardina, sono entrati nel tribunale di Elda per deporre davanti al giudice che si occupa del caso Eldense, c'è Mikey Fernandez, ex canterano del Valencia nato a Bradford, che dopo il 12-0 incassato dal Barça B piangeva distrutto e consolato sportivamente dai giovani blaugrana, e che poi postava su Twitter un accorato messaggio di scuse per la debalce, intitolato: "Il giorno più duro della mia vita calcistica".

Articoli correlati

Commenti