Pareggio tra Argentina e Uruguay. Lautaro si procura il rigore del 2-2
© AFPS
Calcio Estero
0

Pareggio tra Argentina e Uruguay. Lautaro si procura il rigore del 2-2

A Tel Aviv match spettacolare tra la Celeste e la selezione guidata da Scaloni. Apre il match Cavani, risponde Aguero. Il 2-1 lo realizza Suarez su punizione ma gli uomini di Tabarez vengono agguantati nel finale da Messi

TEL AVIV (ISRAELE) - Nella cornice di Tel Aviv, in Israele, non sono mancate le emozioni tra Argentina ed Uruguay con il match che si è concluso in pareggio. Tutti in gol i grandi attaccanti protagonisti di questa partita. Per la Celeste hanno timbrato il cartellino Cavani e Suarez mentre Aguero e Messi hanno pensato a rimettere le cose a posto per l'Albiceleste. Lionel Scaloni opta per il 4-3-3. Mediana di fantasia con il centrocampista dell'Udinese De Paul che affianca l'ex Roma Paredes e Acuña. In attacco ecco il tridente formato dal bianconero Paulo Dybala, Leo Messi ed il Kun Aguero. Solo panchina, dunque, per Lautaro Martinez. Tante conoscenze del calcio italiano anche nell'undici iniziale proposto da Tabarez. In difesa ecco Caceres, rientrato di recente da un infortunio, e Godin. Centrocampo a tre in cui figurano l'ex Samp Torreira ed il nerazzurro Vecino. In attacco El Maestro sceglie Lozano, Cavani e Suarez. 

Argentina-Uruguay, curiosità e statistiche 

Vantaggio Celeste con Cavani

Nel corso dei primi dieci minuti non succede nulla con l'Uruguay che si chiude a riccio facendo impostare l'Argentina e provando la ripartenza in contropiede. Al 13' arriva il primo squillo degli uomini di Scaloni. Acuña serve Dybala in area di rigore ma il suo tiro viene stoppato dal muro Celeste. Due minuti dopo solito slalom di Messi che scambia con la Joya ma, anche in questa occasione, la conclusione trova l'opposizione della retroguardia difensiva. Al 17' sostituzione forzata per Tabarez. Si fa male Coates, a prendere il suo posto è Giovanni Gonzalez. Al 20' ecco la prima vera e propria palla gol della partita. Suarez viene servito al centro dell'area ed il suo esterno viene salvato quasi sulla linea di porta. E' al 34' che si sblocca il match. Dialogo tutto di prima tra Torreira, Suarez e Cavani con l'ex Napoli che appoggia in rete il gol dello 0-1. Quattro minuti dopo il potenziale pareggio dell'Argentina realizzato da Dybala viene annullato per un tocco di mano precedente al tiro del fantasista della Juventus. 

Pareggia Messi al fotofinish

Nel corso del secondo tempo la prima occasione è Albiceleste con una punizione di Leo Messi, in seguito ad un brutto fallo di Godin su Dybala, respinta da Campaña. Al 55' secondo cambio per l'Uruguay. Tabarez si dispone con due punte sostituendo Cavani con l'esterno del Torino Laxalt. Otto minuti dopo arriva la rete del pareggio dell'Argentina. Punizione dalla sinistra calciata da Messi e il Kun Aguero insacca di testa. Al 68' primo cambio per Scaloni con Nicolas Dominguez che rileva Acuña. Nel corso della successiva punizione arriva il nuovo vantaggio dell'Uruguay. Punizione di Luis Suarez che supera un colpevole Andrada, non impeccabile in questa occasione. Un gol e un assist, dunque, per il Pistolero autentico mattatore del match. Al 70' immediata reazione dell'Argentina ma Aguero, solo davanti al portiere, la spara alle stelle. Ad un quarto d'ora dal termine arriva l'ingresso in campo di Bentancur ed un minuto dopo è il momento del Toro, Lautaro Martinez, che prende il posto di Paulo Dybala. Ad un minuto dal termine ancora Aguero vicino alla rete del pareggio ma è bravissimo Campaña ad opporsi. Subito dopo un colpo di tacco di Lautaro Martinez viene fermato in area con la mano da Caceres. Leo Messi non tradisce dal dischetto realizzando il 2-2 a partita quasi finita. 

Tutte le notizie di Calcio Estero

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti