Coronavirus, il Leeds rinuncia agli stipendi

La decisione di calciatori, staff tecnico e dirigenti è stata presa per consentire ai dipendenti del club di ricevere regolarmente i propri salari

© LAPRESSE

LONDRA (Inghilterra) - In attesa di discutere del taglio degli stipendi per prendere una decisione univoca dopo l'incontro chiesto dal sindacato dei giocatori professionisti d'Inghilterra, il Leeds ha fatto una propria scelta. Dopo la sospensione della Championship, giocatori, staff tecnico e dirigenti hanno rinunciato ai propri stipendi per consentire ai 272 lavoratori a tempo pieno e part-time di ricevere normalmente i loro salari nei prossimi mesi. Il direttore generale della società inglese Victor Orta ha commentato con soddisfazione: "I miei giocatori hanno mostrato un incredibile senso di unita' e solidarieta', sono orgoglioso della loro azione".

Coronavirus, Pepe Reina ha avuto i sintomi
Guarda il video
Coronavirus, Pepe Reina ha avuto i sintomi

Commenti