Calcio Estero
0

Ajax, Nouri torna a casa. Il fratello: "È cosciente ma non si muove"

Il giovane centrocampista olandese di origini marocchine era entrato in coma in seguito a un arresto cardiaco nell'estate del 2017 durante un match tra i lancieri e il Werder Brema

Ajax, Nouri torna a casa. Il fratello:
© EPA

AMSTERDAM (OLANDA) - Abdelhak Nouri è a casa con la famiglia, è cosciente e con piccoli gesti prova a comunicare. A dare la notizia è il fratello Abderrahim in un'intervista al programma olandese De Wereld Draait Door. Il giocatore dell'Ajax, nell'estate del 2017, ha subito un arresto cardiaco a Innsbruck durante l'amichevole tra i lancieri e il Werder Brema. Un tragico episodio che lo ha costretto al coma per circa un anno e che gli ha causato gravi danni cerebrali.

Nouri è cosciente

"Adesso è cosciente, dorme, mangia, ma non si alza dal letto - ha spiegato il fratello del centrocampista -. Ha piccole forme di comunicazione, ma si stanca presto. Per lui è un bene essere in un ambiente familiare, parliamo con lui, guardiamo anche le partite di calcio in tv e sembra piacergli, a volte sembra emozionarsi e sorride". Durante la trasmissione è intervenuto anche il padre di Abdelhak: "Guarire? Crediamo in un miracolo, certamente! Questa è una prova molto difficile per noi ma facciamo del nostro meglio e cerchiamo di prenderci cura di lui nel miglior modo possibile".

Tutte le notizie di Calcio Estero

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti