Bundesliga, Werder Brema-Heidenheim finisce 0-0

Nell'andata dei playout salvezza poche emozioni e tanta tensione. I padroni di casa chiudono la partita con l'uomo in meno per l'espulsione di Moisander. Il ritorno è in programma lunedì 6 luglio

© EPA

ROMA -  In Bundesliga manca solo da decidere chi tra Werder Brema e Heidenheim giocherà il massimo campionato tedesco la prossima stagione. La squadra di Florian Kohfeldt ospita la terza classificata della Zweite Liga, ma non va oltre lo 0-0 tra le mura di casa. Poche emozioni e tanta tensione, con i biancoverdi che rischiano nel finale con l'uomo in meno per l'espulsione di Moisander. Tutto è rimandato a lunedì 6 luglio, quando si giocherà il ritorno a campo invertito.

Bundesliga, classifiche e risultati

Poche emozioni a Brema

Dopo un primo tempo privo di emozioni, la partita si accende al 66' con un calcio di punizione di Rashica ma il tiro del giocatore del Werder Brema esce di poco sulla destra. La posta in palio è alta e la tensione sale con il passare dei minuti: le due squadre si annullano e nessuno riesce a creare qualcosa di pericoloso. Il Werder Brema finisce la gara in 10 a causa dell'espulsione di Niklas Moisander, costretto a fermare con le cattive un avversario diretto verso l'area avversaria: il secondo giallo gli costa caro e salterà il ritorno, in programma lunedì 6 luglio. Allo scoccare del 90', nonostante l'inferiorità numerica, il Werder Brema sfiora l'1-0, ma Bittencourt spreca un'occasione d'oro all'interno dell'area calciando contro la schiena di uno dei difensori a porta semi scoperta. L'Heidenheim, al terzo minuto di recupero, si presenta in area di rigore avversaria, ma Kerschbaumer sbaglia il colpo di testa e a palla sfila di poco oltre il palo sinistro.

Da non perdere



Commenti