Il Barcellona a un passo dal 26º scudetto: 2-1 alla Real Sociedad
© AFPS
Liga
0

Il Barcellona a un passo dal 26º scudetto: 2-1 alla Real Sociedad

I blaugrana s’impongono sui baschi grazie alle reti di Lenglet e Jordi Alba e rispediscono l’Atletico a -9, quando rimangono in gioco appena 15 punti. Il titolo potrebbe arrivare già a metà settimana

BARCELLONA (SPAGNA) - 26º scudetto sempre più vicino per il Barcellona, che grazie a una rete per tempo di Lenglet e Jordi Alba, inframezzati dall’illusorio pareggio di Juanmi, supera la Real Sociedad e rispedisce a -9 l’Atletico Madrid, che nel pomeriggio si era imposto ad Eibar grazie a un gol solitario di Lemar. Inizia il conto alla rovescia per i catalani, che in caso di vittoria sull’Alaves e contemporanea sconfitta dei colchoneros col Valencia potrebbe conquistare il titolo già nel prossimo turno infrasettimanale. 

TUTTO SULLA LIGA

AVANTI TUTTA - A metà pomeriggio l’Atletico Madrid ha sbancato l’Ipurua di Eibar, così Ernesto Valverde pensa bene di risponde con il miglior undici a disposizione, con l’unica eccezione dell’affaticato Sergio Busquets, che per una volta rifiata accomodandosi in panchina. Tocca così a Rakitic piazzarsi al centro della mediana blaugrana, con Arturo Vidal che si accolla i compiti del croato. Tra i supplenti anche Coutinho, che cede il passo al recuperato Dembelé. 4-3-3 anche per la Real Sociedad, che in attacco propone il terzetto formato da Juanmi, Willian José e Oyarzabal.

SBLOCCA LENGLET - La gara fatica terribilmente a decollare, nonostante la necessità dei catalani di rispondere al successo dell’Atletico, che almeno per qualche ora si è riportato a -6 dalla vetta. Per la prima occasione, così, bisogna attendere il 27’, quando Messi sfiora l’incrocio da calcio piazzato. Una decina di minuti e arriva la risposta di Juanmi, che imbeccato da Ruben Pardo calcia addosso a Ter Stegen. La palla finisce, poi, sui piedi di Willian José, che calcia incredibilmente alto a porta sguarnita. Cambio di fronte e Rulli si supera per respingere un insidioso rasoterra di Luis Suarez, al termine di un’azione insistita di Leo. A sbloccare il risultato, quando tutto fa pensare a un nulla di fatto al termine del primo tempo, è Lenglet, che svetta imperioso sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

CONTO ALLA ROVESCIA - Nei primi scampoli della ripresa si fa male, tra i baschi, Zubeldia, che cede il posto a Sangalli. Poco dopo, tra i padroni di casa, appare Busquets per Arthur. La Real Sociedad spinge e, al 17’, trova il pareggio con uno splendido passaggio in profondità di Mikel Merino che lo scaltro Juanmi, in scivolata, riesce a mettere alle spalle di Ter Stegen. La gioia degli ospiti, però, dura il tempo della ripresa del gioco e dell’immediata replica di Jordi Alba, che insacca con un inconsueto destro. Azione convalidata dal Var, nonostante la presenza sospetta di Dembelé, che in chiaro fuorigioco, pare ostacolare la visuale di Rulli. Tanto basta al Barça per rispedire l’Atletico a -9. Inizia il conto alla rovescia per il 26º scudetto, che potrebbe arrivare già nel prossimo turno infrasettimanale in caso di vittoria dei blaugrana sull’Alaves e contemporanea sconfitta dei colchoneros col Valencia.

@andydepauli

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti