Liga
0

Messi nella leggenda: 700 gol in carriera. Arthur non gioca e il Barcellona pareggia

Il diez blaugrana propizia il primo vantaggio e regala l'ennesima magia con un cucchiaio delizioso dagli unidici metri, l'Atletico risponde e impatta con la doppietta di Saul. Panchina per il nuovo acquisto della Juventus

Messi nella leggenda: 700 gol in carriera. Arthur non gioca e il Barcellona pareggia
© Getty Images

BARCELLONA (Spagna) - Termina 2-2 il big match del Camp Nou tra Barcellona e Atletico Madrid, un risultato che accontenta il Real Madrid ora pronto a fuggire in vetta alla Liga a +4 dai blaugrana. Primo tempo che parte a ritmi elevatissimi con gli ospiti vicino al vantaggio, al 7', con una punizione di Carrasco che attraversa l'area e accarezza il palo. La risposta blaugrana, però, non si fa attendere: calcio d'angolo di Messi sul primo palo che trova la sfortunata deviazione di Diego Costa, non può nulla Oblak e la gara si sblocca al minuto 11. Al 15' è ancora Carrasco a sorprendere la retroguardia avversaria con una cavalcata alla quale mette fine Vidal, stendendolo in area di rigore. Dal dischetto va Diego Costa, in cerca di riscatto per l'autorete, ma viene ipnotizzato da Ter Stegen, per fortuna dei Colchoneros il Var richiama il direttore di gara perchè il portiere tedesco non ha tenuto il piede sulla linea di porta e per il secondo tentativo ci pensa Saul che non sbaglia e pareggia i conti. Nella ripresa è l'Atletico Madrid a concedere un rigore agli avversari, dal dischetto va Messi che sfodera un cucchiaio meraviglioso e trova il gol numero 700 in carriera. Il nuovo vantaggio dei padroni di casa dura poco perchè Semedo commette un'ingenuità in area di rigore permettendo a Saul di ripresentarsi ancora una volta davanti a Ter Stegen che questa volta tocca, ma non evita il 2-2. Al 71' il Barça prova a riportarsi avanti con Vidal che dal limite dell'area manda la sfera fuori di poco, poi tanto spazio con le due squadre stanche, ma il risultato resta inchiodato sulla parità.

Barcellona-Ateltico Madrid, tabellino e statistiche

Liga, la classifica

Successo per il Siviglia

Importante successo esterno del Siviglia sul campo della penultima della classe Leganes che permette a Lopetegui di consolidare il quarto posto. 3-0 maturato nel primo tempo e consolidato nella ripresa che fa volare la fromazione dell'ex ds giallorosso Monchi, ora a quota 57 punti, e che condanna momentaneamente la squadra di casa, distante dalla salvezza ben 9 punti. Partono forte gli ospiti che sfiorano il vantaggio all'8' con En Nesyri e passano al 23' con Oliver Torres, bravo nel sorprendere Cuellar all'angolino basso di sinsitra. Passano dieci minuti ed è ancora il centrocampista spagnolo a sfruttare alla perfezione l'assist di Jesus Navas per il raddoppio. Nel secondo tempo accade poco e gli andalusi sono bravi a gestire il doppio vantaggio, senza rischiare mai dalle parti di Vaclik, trovando il tris all'82' con El Haddadi. Prestazione opaca per Suso, sostiuito al 62' dall'ex Inter Banega.

Leganes-Siviglia, tabellino e statistiche

Il Maiorca piega il Celta

Dopo il clamoroso pareggio con il Barcellona, il Celta Vigo crolla in casa del Maiorca con un sonoro 5-1 che, a 5 giornate dal termine, ridisegna le distanze in fondo alla classifica. Uno scontro salvezza che gli uomini di Moreno vincono meritatamente riaprendo il discorso retrocessione, portandosi a 5 lunghezze dagli avversari al momento 17esimi a quota 34. Partono forti i padroni di casa che sbloccano la gara con il rigore di Budimir (13'), per raddoppiare e triplicare con Hernandez e Pozo (27' e 40') già prima dell'intervallo. Ad inizio ripresa gli ospiti accorciano le distanze con Iago Aspas (50'), penalty anche per lui, ma la seconda rete personale dell' attaccante ex Crotone e la firma di Sevilla (52' e 60') completano la manita chiudendo definitivamente il discorso.

Maiorca-Celta Vigo, tabellino e statistiche

Tutte le notizie di Liga

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti