Liga: Ansu Fati trascina il Barcellona, vince anche il Siviglia

Vittoria convincente dei blaugrana sul campo del Celta, il Cadice si impone in nove uomini e sbanca Bilbao. El Nesyri all'ultimo respiro regala i tre punti alla formazione di Lopetegui contro il Levante

© EPA

ROMA - Turno di Liga positivo per quasi tutte le big spagnole, eccezion fatta per l' Atlètico Madrid bloccato sul pareggio dall' Huesca. Dopo la vittoria del Real Madrid di ieri contro la Real Sociedad anche il Barcellona trova i tre punti contro il Celta Vigo, trascinato da un Fati in gran spolvero e dal solito Messi. Vittoria non senza patemi per la squadra di Koeman che resiste in dieci uomini dal 41' ma poi dilaga 0-3. Storica vittoria per il Cadice che grazie ad un autogol di Unai Lopez sbanca Bilbao e vince la sua secondo trasferta di fila. Partita poco convincente dell'Athletic che gioca una partita troppo nervosa e confusionaria. Vittoria di cuore per il Siviglia che attacca per tutta la partita senza scalfire per 90' il muro del Levante. Segna al 65' ma il VAR annulla, deve attendere il 92' per gioire grazie a En Nesyri. Liga. Risultati e classifiche

Barcellona, che talento Fati

Ufficializzato in mattinata il neo acquisto Dest, il Barcellona si presenta al Balaidos di Vigo  per dar seguito alla bella vittoria sul Villarreal del turno scorso, e batte il Celta dell'ex nerazzurro Murillo. Protagonista della serata è ancora una volta Ansu Fati, a cui forse già a 17 anni sta stretta la definizione di "promessa". Il giovane attaccante blaugrana all'11' riceve da Coutinho al limite, entra in area palla al piede e trafigge Villar con un tocco "da biliardo" sul suo palo. Il Celta prova a rientrare in partita ma è pericolosa solo dalla distanza con Aspas. Al 36' Piquè atterra Aspas lanciato a rete, per l'arbitro Del Cerro è espulsione ma il VAR pesca l'attaccante galiziano in fuorigioco. Superiorità numerica solo rimandata per il Celta, e infatti al 41' Lenglet commette il suo secondo fallo da ammonizione e lascia i suoi in dieci. Nei minuti iniziali del secondo tempo il Barça però raddoppia: Messi scappa sulla destra, e in area lascia partire un filtrante che viene deviato in rete da Olaza che beffa il proprio portiere. 0-2 al 51'. Al 73' Baeza si vede respingere da Sergi Roberto prima e dalla traversa poi il suo tiro a Neto battuto. E' l'unico affondo pericoloso del Celta, Barcellona che respinge con sicurezza gli attacchi galiziani segna il 0-3 definitivo con Sergi Roberto in mischia al 93'. Tutta la partita in panchina l'ex Juve Pjanic.

Celta Vigo-Barcellona 0-3. Il tabellino

Cadice, colpo a Bilbao

Cadice gioca una partita coraggiosa, ordinata, e passa in vantaggio al Nuevo San Mamès nonostante l'inferiorità numerica (doppio giallo per Akapo al 48') con un autogol di Unai Lopez al 57'. Il difensore basco devìa in rete un cross forte e rasoterra di Lozano beffando involontariamente Simon. Doppia ammonizione anche per il neo entrato Negredo  (solo 9 minuti "conditi" da una gomitata e una simulazione) e al 70' il Sottomarino Giallo si ritrova sotto di due uomini. Nonostante la doppia superiorità l'Athletic non si rende particolarmente pericoloso dalle parti di Ledesma, e gli andalusi strappano un risultato importante in terra basca ottenendo la seconda vittoria su due in trasferta, e la prima della loro storia a Bilbao.

Athletic Bilbao-Cadice 0-1. Il tabellino

Siviglia di misura con il Levante

El Haddadi, ma la VAR annulla tutto per un fallo di Kounde su De Frutos. Partita che si incattivisce, il Siviglia di Monchi non riesce a trovare il varco giusto finpo al 92', quando il subentrato En Nesyri mette dentro di desta su cross di Jesus Navas. Beffa nel finale per il Levante che non riesce a dar seguito all'ottima prova contro l'Osasuna, due su due per i Rojiblancos che domenica sono attesi al Camp Nou.

Siviglia-Levante 1-0. Il tabellino

Commenti