Messi riporta il Barcellona a -5 dall’Atletico Madrid

Una doppietta dell’argentino e un gol di Jordi Alba permettono ai blaugrana d’imporsi per 3-0 sull’Elche, nella gara di recupero della 1ª giornata di Liga
Messi riporta il Barcellona a -5 dall’Atletico Madrid© EPA
Andrea De Pauli

BARCELLONA (SPAGNA) - Prova d’orgoglio per il Barcellona, che a tre giorni dal pareggio a cui l’ha costretto, all’ultimissimo respiro, la neopromossa Cadice, s’impone nel medesimo scenario del Campo Nou sull’Elche, nel recupero della 1ª giornata di Liga. Successo che si materializza nel secondo tempo, grazie a una doppietta del solito Leo Messi e al sigillo finale di Jordi Alba. Tre punti che permettono ai blaugrana di controsorpassare al terzo posto il Siviglia e di riportarsi a -5 dalla capolista Atletico Madrid, che però ha giocato una partita in meno.

Barcellona, bocciati i francesi

 Cinque cambi per Koeman rispetto all’undici che non è andato oltre al deludente pari interno col Cadice domenica scorsa. Tra gli altri, fuori Lenglet, autore dell’assurdo fallo da rigore costato l’1-1 finale negli ultimissimi scampoli, oltre a Dembelé e Griezmann, colpevoli di aver sprecato diverse occasioni per il raddoppio, che avrebbe garantito il margine necessario per fare bottino pieno con gli andalusi. Al posto dello sciagurato terzetto transalpino riappaiono Umtiti, Trinçao e Braithwaite, insieme a Pjanic e Mingueza che danno il cambio a Busquets e Dest. Ancora un posto da falso nueve con piena libertà per Messi. Fran Escribà risponde con una linea di cinque difensori e quattro centrocampisti alle spalle dell’ex Torino, Lucas Boyé.

Barcellona, segna sempre Messi

La mezza rivoluzione non pare giovare troppo ai blaugrana, che faticano terribilmente a trovare il ritmo giusto, nel primo tempo, riuscendo a rendersi pericolosi in sole due occasioni col vivace Trinçao. Altrettante, però, le opportunità concesse agli alicantini, che sparano alto da ottima posizione, proprio con Boyé e ci riprovano nel finale con Pere Milla. Koeman non gradisce e, a inizio ripresa, si gioca la carta Dembelé per Pjanic. Scelta subito premiata col vantaggio trovato dal solito Messi, che al 3’ insacca dopo una pregevole sponda di tacco di Braithwaite. Il Barça non molla la presa e, venti minuti dopo, raddoppia ancora con Leo, che segue a rimorchio una prepotente incursione di Frenkie de Jong. E sono 18 i gol in Liga per il massimo marcatore del torneo. Prima della mezz’ora, poi, tocca a Jordi Alba calare il tris, liberato dal generoso Braithwaite. Due erroracci, nel finale, per il subentrato Griezmann. Terzo posto riconquistato, a scapito del Siviglia, e catalani che si riportano a -5 dall’Atletico.

Barcellona-Elche: cronaca e tabellino

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti