Vinicius salva il Real Madrid: 1-1 con la Real Sociedad

Mezzo passo falso per i blancos, che nonostante una prova generosa e tante occasioni, trovano il pari contro i baschi solo all’ultimo con Vinicius. Domenica prossima il derby con l’Atletico, avanti di 5 punti
Vinicius salva il Real Madrid: 1-1 con la Real Sociedad© EPA
Andrea De Pauli

MADRID (SPAGNA) - Solo un pari per un generoso quanto disordinato Real Madrid, che a cinque giorni dalla discussa vittoria di Champions contro un’Atalanta ridotta in dieci per oltre 70 minuti, all’Alfredo Di Stefano trova solo all’ultimo respiro il pareggio con la Real Sociedad. Succede tutto nella ripresa, con il vantaggio ospite di Portu e la replica di Vinicius. Mezza delusione per i blancos, che contavano di arrivare al derby del Wanda Metropolitano con l’Atletico di domenica prossima a 3 lunghezze dai cugini, ma alla fine si presenteranno a 5 punti dalla vetta.

TUTTO SULLA LIGA

A VISO APERTO - Deciso a non perdere ancora terreno dai cugini colchoneros, vittoriosi ieri sera a Villarreal, e a controsorpassare il Barça, che con il successo corsaro di Siviglia si era impossessato del secondo posto solitario in classifica, Zidane affronta la Real Sociedad con il miglior undici a disposizione. Fuori causa, tra i titolari, solo Sergio Ramos, Benzema e Hazard, sostituiti da Nacho, Mariano e Isco. Propositi ambiziosi anche per Imanol Alguacil, che lasciata alle spalle la delusione per l’eliminazione dall’Europa League per mano del Manchester United, si presenta alla partita privo dell’essenziale Mikel Merino, ma con il quartetto decisamente offensivo formato da David Silva, Portu, Isaak e Oyarzabal.

ALL’ULTIMO RESPIRO - Pimpante, ma sfortunato il Real del primo tempo, che coglie una clamorosa traversa, appena varcato il quarto d’ora, con una carambola ravvicinata tra Mariano e Gorosabel. Pochi istanti e Varane scheggia un altro legno sugli sviluppi di un corner. Poca sorte anche per i due tentativi successivi di Casemiro e per quello di Modric, che chiude la prima frazione. Ad inizio ripresa, però, sono i baschi a passare in vantaggio grazie a un chirurgico colpo di testa di Portu, che servito dalla sinistra da Monreal, insacca imparabilmente all’incrocio. Zidane richiama Asensio, Isco e Mariano e getta nella mischia i baby Hugo Duro, Rodrygo e Vinicius, 61 anni in tre. Isaak, da un lato, e Casemiro, dall’altro, si divorano un gol per uno. Il Real chiude all’assalto e, a due minuti dal termine, trova il fortunoso pari con un tiro di Vinicius deviato da Zubeldia. Real di nuovo al secondo posto, a pari punti con il Barça, e a -5 dall’Atletico.

@andydepauli

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti