Corriere dello Sport

Premier League

Vedi Tutte
Premier League

Allardyce, che bufera: 'dritte' per aggirare le norme della Football Association

Allardyce, che bufera: 'dritte' per aggirare le norme della Football Association
© Getty Images

Credendo di parlare con uomini d'affari rappresentanti di un'azienda del Medio Oriente, in realtà reporter del 'Telegraph' il ct inglese si è lasciato andare ad affermazioni compromettenti. Si va verso il licenziamento

Sullo stesso argomento

 

martedì 27 settembre 2016 10:41

ROMA - 'Dritte' per aggirare le norme della Football Association sui trasferimenti dei giocatori ed un compenso di 400mila sterline in cambio della propria consulenza. È bufera sul Commissario tecnico dell'Inghilterra, Sam Allardyce che - credendo di parlare con uomini d'affari rappresentanti di un'azienda del Medio Oriente, in realtà reporter del 'Telegraph' - si è lasciato andare ad affermazioni compromettenti per il tecnico, dallo scorso 22 luglio alla guida della Nazionale.

TUTTO SULLA PREMIER - CORSPORT TV

IL CASO - Ad esempio, ai suoi interlocutori interessati ad investire nella Premier League, Allardyce ha spiegato con dovizia di particolari come fosse agevole bypassare le norme introdotte nel 2008 in Inghilterra per mettere dei paletti alla proprietà dei cartellini da parte di soggetti diversi dal club o dal calciatore stesso. Ha aggiunto anche che c'è la possibilità di fare molti soldi. La FA ha chiesto al giornale la trascrizione delle conversazioni, prima di prendere posizione.

SI VA VERSO IL LICENZIAMENTO - Manca l'ufficializzazione, ma l'avventura di Sam Allardyce sulla panchina dell'Inghilterra sembra destinata a terminare dopo appena una partita. Affondata dall'inchiesta del Daily Telegraph che accusa l'attuale ct dei Tre Leoni di essersi proposto a finti businessman (in realtà cronisti) come consulente per aggirare le regole della terza proprietà. La Federcalcio ha già chiesto le trascrizioni delle conversazioni intercorse tra Allardyce e il presunto rappresentante di un'azienda dell'Estremo Oriente, che si era presentato come interessato ad entrare nel ricco mercato della Premier League. Favorito per la successione Alan Pardew, attuale manager del Crystal Palace, davanti a Eddie Howe (Bournemouth) e Steve Bruce. Tra i tecnici stranieri che potrebbero rientrare nelle preferenze della Fa anche Jurgen Klinsmann, Arsene Wenger, Claudio Ranieri, Roberto Mancini e Laurent Blanc. Allardyce, 61 anni, è stato visto uscire dalla sua abitazione di Bolton questa mattina alle 7:00 prima di salire su una Mercedez senza rilasciare dichiarazioni. Secondo i media inglesi in queste ore si trova negli uffici della Federcalcio inglese per esporre la sua versione dei fatti, anche se nessuno crede che potrà sopravvivere a questo scandalo. Resta da capire se l'ex manager di Newcastle, Sunderland e West Ham, forte di uno stipendio di oltre tre milioni di euro fino al 2018, accetterà di dimettersi. In ogni caso, i bookmaker locali già scommettono che non sarà lui a guidare la nazionale inglese in occasione della prossima gara valida per le qualificazioni mondiali contro Malta.

Articoli correlati

Commenti