Corriere dello Sport

Premier League

Vedi Tutte
Premier League

Manchester City, in 7 scadono a giugno. Guardiola: «Tutto già deciso»

Manchester City, in 7 scadono a giugno. Guardiola: «Tutto già deciso»
© EPA

Da Yaya Touré a Clichy, passando per il giovane Adarabioyo: il manager spagnolo, però, ha fatto sapere di aver preso una decisione sul loro futuro

Sullo stesso argomento

 

venerdì 12 maggio 2017 17:05

ROMA - Il futuro dei sette giocatori del Manchester City in scadenza a fine stagione è già deciso. Pep Guardiola esce allo scoperto ma non troppo, rimandando alle prossime settimane ogni comunicazione su Yaya Touré, Gael Clichy, Pablo Zabaleta, Bacary Sagna, Willy Caballero, Jesus Navas e Tosin Adarabioyo, tutti sotto contratto fino a giugno. "Il loro futuro non dipende dalle ultime tre partite, una decisione è stata gia' presa e la comunicheremo al termine della stagione. Io però già la conosco", si è limitato a dire il tecnico catalano.

Ultime notizie calciomercato

DUE RINNOVI - E sulla possibilità che ci sia una qualche forma di omaggio per questi giocatori nell'ultima gara casalinga in programma domani, Guardiola si limita a dire che "la società farà qualcosa come sempre ma stiamo ancora lottando per qualcosa di importante, per il futuro, e adesso conta solo rimanere concentrati", il riferimento alla corsa Champions. Secondo i media inglesi, almeno due fra Zabaleta, Sagna e Clichy, che ricoprono tutti lo stesso ruolo, andranno via, idem Touré che a lungo e' stato ignorato dall'allenatore mentre Adarabioyo potrebbe alla fine rinnovare così come Navas.

TUTTO PIU' CARO - Inevitabile, a questo punto, pensare a una rivoluzione sul mercato anche se al City hanno già messo in conto il fatto che "bisognerà pagare di più rispetto ad altri club. Le persone non sono stupide, abbiamo grandi ricavi dai diritti tv, ci sono più soldi e quindi si paga di più. E' tutto più difficile, più costoso - osserva Guardiola -. Ma anche in Spagna sarebbe lo stesso se una squadra volesse ingaggiare un giocatore importante perché il mercato oggi é folle".

(In collaborazione con Italpress)

Ultime notizie Premier League

Articoli correlati

Commenti