Premier League, 1-1 tra Manchester United ed Arsenal all'Old Trafford
© Getty Images
Premier League
0

Premier League, 1-1 tra Manchester United ed Arsenal all'Old Trafford

Finisce in parità il monday night: avanti i Red Devils nel primo tempo con McTominay, poi raggiunti nella ripresa dal solito gol di Aubameyang per i Gunners

MANCHESTER - Non riesce a fare festa il Manchester United di Ole Gunnar Solskjaer che impatta 1-1 contro l'Arsenal all'Old Trafford nell'ennesimo episodio dell'affascinante e storica rivalità tra Red Devils e Gunners. McTominay prima, Aubameyang dopo decidono la gara nonostante l'arrembaggio finale dei Red Devils che le provano tutte, ma non riescono a vincere. Bellissima la rete di McTominay nel primo tempo a sbloccare la gara, ma Tuanzebe regala il pareggio all'Arsenal con l'attaccante numero 14 dei Gunners che non si fa pregare e batte De Gea. Pareggio che serve a poco ad entrambe: a pochissimo per il Manchester United di Solskjaer che ha provato fino alla fine a vincere, ma deve accontentarsi del pareggio. Va un po' meglio ad Emery che fuori casa si tiene stretto questo punto e si issa a quota 12 in classifica di Premier League.

Tabellino Manchester United-Arsenal

McTominay la sblocca all'ultimo respiro

Nel "Teatro dei Sogni" i Red Devils ritrovano Paul Pogba e Marcus Rashford, dati in dubbio alla vigilia del match per noie fisiche, e Solskjaer li getta subito nella mischia rinunciando a Matic in mezzo dando fiducia a Lingard. Il giovane Tuanzebe, invece, gioca sulla fascia sinistra in luogo dell'infortunato Wan-Bissaka, con lo spostamento di Young sulla fascia destra di difesa. Per i Gunners di Emery, invece, fiducia in avanti al talento classe 2001 Saka che accompagnare Pépé e Aubameyang in avanti provando a non far rimpiangere l'infortunato Lacazette. Si comincia sotto una pioggia fitta di Manchester che rende arduo il lavoro dei giocatori in campo con un ritmo basso ad inizio gara. Prima occasione che arriva solo al 30' ed è per i Red Devils: Pereira calcia dal limite, infatti, ma Leno risponde presente per i Gunners. Nel finale, si apre la gara negli ultimi istanti: Rashford spreca una gran bella verticalizzazione di Pogba, poi da calcio d'angolo a favore i Red Devils subiscono una ripartenza che può essere letale a causa dello scivolone di Pereira che permette a Saka di involarsi verso la porta, ma De Gea risponde in tuffo per poi ripetersi sul tap-in di Guendouzi quasi a botta sicura. La ripartenza letale, allora, è a favore del Manchester United che con James mette al centro un pallone sul quale Rashford arriva in ritardo, ma riesce a giocarlo all'indietro dove c'è McTominay che stoppa di suola e con il destro dal limite insacca la palla sotto la traversa lasciando Leno immobile e portando il Manchester in vantaggio per 1-0.

Juventus, Mandzukic aspetta il Man Utd

Aubameyang non sbaglia

Gara nettamente più divertente ed aperta nella ripresa. Le due squadre si allungano e permettono ripartenze da entrambe le partita con i Red Devils che si rendono pericolosi grazie alla velocità di James che svaria su tutta la trequarti offensiva del Manchester e l'Arsenal cerca il pareggio con calci piazzati e con una bella palla al centro di Aubameyang che cerca l'inserimento di Torreira sul dischetto del rigore, ma l'ex Samp si coordina male e strozza il tiro regalandolo a De Gea. Esce proprio Torreira, entra Ceballos e il Manchester United regala il pareggio ai Gunners: Tuanzebe sbaglia un passaggio elementare regalando la palla a Saka che di prima verticalizza per Aubameyang che con lo scavetto fa 1-1. Inizialmente annullato per fuorigioco sbandierato dall'assistente, ci pensa il VAR a convalidare il pareggio vista la posizione nettamente regolare dell'attaccante dei Gunners. I Red Devils si smontano e arriva subito la palla per il 2-1 a favore dell'Arsenal con Saka che a botta sicura si mangia il gol del vantaggio colpendo Maguire a porta praticamente spalancata su palla rasoterra di Chambers dalla fascia. Cambia ovviamente la gara con i Gunners che possono far male ad un Manchester United fragile in difesa, ma altrettanto pericoloso davanti come dimostra Pogba che dal limite apre il destro a giro con la palla che si perde di pochissimo alla sinistra di Leno. Altra occasione clamorosa per il Manchester che si rende molto pericoloso al 70' da calcio d'angolo battuto perfettamente da Young che trova sul secondo palo McTominay da solo in area piccola, ma che non riesce a trovare la via della rete sparando alto da pochi metri. Dopo una prima parte della ripresa tutta a favore dei Gunners, nel finale sono i Red Devils a cercare il gol del vantaggio con maggiore insistenza: ci prova, infatti, anche Maguire con il destro da fuori area, ma Leno risponde in calcio d'angolo. Arrembaggio del Manchester United nel finale: punizione dal limite al 90' conquistata da McTominay, Rashford la batte dai 20 metri ma Leno sul suo palo è concentrato e non si fa sorprendere smanacciandola lontano. 

Wenger si propone per la panchina dello United

Tutte le notizie di Premier League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti