Morte Floyd, Sterling: "Il razzismo è la malattia da combattere"

Il nazionale inglese ha dichiarato: "I manifestanti provano a trovare una soluzione e un modo di fermare le ingiustizie che vedono"
Morte Floyd, Sterling: "Il razzismo è la malattia da combattere"© EPA
TagsSterlingfloydManchester City

MANCHESTER (Inghilterra) - Raheem Sterling si allinea ai tanti sportivi che negli ultimi giorni hanno espresso la loro posizione contro il razzismo, a seguito della morte di George Floyd. L'attaccante del Manchester City alla Bbc ha dichiarato: "L'unica malattia che stiamo combattendo in questo momento è il razzismo. Come per la pandemia, vogliamo trovare una soluzione. Ed è quello che stanno facendo tutti questi manifestanti, provano a trovare una soluzione e un modo di fermare le ingiustizie che vedono". Il calciatore inglese è stato vittima di insulti razzisti, non solo all'interno del rettangolo di gioco: "Se mi hanno reso la carriera più dura? Ma davanti a queste cose non penso al mio lavoro, penso a quello che è giusto. La gente è stanca ed è pronta per il cambiamento".

La Bundesliga omaggia Floyd: "Black lives matter"
Guarda la gallery
La Bundesliga omaggia Floyd: "Black lives matter"

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti