Giroud: "Werner? Il suo arrivo è uno stimolo per me"

Le parole del francese: "Io mi sento in grado di dare il massimo per mettere in difficoltà l'allenatore Lampard"
Olivier Giroud, Chelsea. Ritorno di fiamma per un giocatore vicino già a gennaio. Poi il rinnovo con i Blues, ma potrebbe essere in uscita. La Lazio segue con attenzione© Getty Images

LONDRA - Olivier Giroud, dopo essere stato di recente nel mirino di diversi club italiani, su tutti quali Inter e Lazio, ha deciso di restare a Londra e di continuare a vestire la maglia del Chelsea. Il centravanti francese, tuttavia, nella prossima stagione, dovrà fare i conti con la concorrenza del gioiellino tedesco Timo Werner, che i dirigenti 'Blues' hanno fatto arrivare dal Lipsia. Un rivale assai scomodo nella corsa per una maglia da titolare, con Giroud che appare nettamente svantaggiato nei confronti del giovane compagno di reparto. "Sicuramente non lo hanno fatto arrivare per mandarlo in panchina - le parole di Giroud, riportate da L'Equipe -. Io, però, mi sento in grado di dare il massimo per mettere in difficoltà l'allenatore Lampard. L'arrivo di Werner, per me, rappresenta uno stimolo e una motivazione in più. Ho un altro anno di contratto con il Chelsea e, se ci saranno le condizioni, potrei anche restare. Non poniamoci dei limiti".

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti