Liverpool, si rompe anche Fabinho: Klopp senza difensori

Stiramento al bicipite femorale per il brasiliano, che rischia di restare fuori almeno un mese. Un’altra grana dopo l’infortunio di Van Dijk: stagione finita a causa della lesione ai legamenti del ginocchio sinistro. Il tecnico tedesco, in Champions, contro il Midtjylland, ha lanciato il baby del vivaio Rhys Williams (19 anni)

© EPA
Stefano Chioffi

Gennaio è lontano, anche se i dirigenti del Liverpool hanno cominciato a cercare subito l’erede di Van Dijk, che tornerà solo nella prossima stagione dopo il grave infortunio ai legamenti del ginocchio sinistro, durante il derby con l’Everton, a causa di un’uscita spericolata del portiere Pickford, titolare nella nazionale inglese. Il Liverpool sta trattando il turco Kabak, vent’anni, difensore centrale dello Schalke. Ma mancano sessantaquattro giorni alla riapertura del mercato. E Klopp, adesso, si ritrova a fare i conti anche con lo stiramento al bicipite femorale del mediano Fabinho, che il tedesco aveva arretrato sulla linea dei difensori per tamponare la lunga assenza di Van Dijk.

Il brasiliano si è fatto male durante la partita di martedì vinto per 2-0 ad Anfield Road con il Midtjylland. Rischia di restare fuori almeno un mese. Klopp è rimasto solo con due difensori centrali, Matip e Gomez. Ma la soluzione spera di poterla trovare in casa, spostando al centro uno dei terzini (Alexander-Arnold o Robertson) oppure pescando nell’accademia dei Reds. In Champions ha provato con buoni risultati il baby Rhys Williams, 19 anni, schierato per un’ora accanto a Gomez. Una situazione di profonda emergenza: il Liverpool giocherà domani in campionato con il West Ham, martedì affronterà a Bergamo l'Atalanta e domenica 8 novembre sarà impegnato in casa del Manchester City. Rhys Williams può rappresentare la grande sorpresa: è nato a Preston il 3 febbraio del 2001, aveva già debuttato in Champions nell’ultimo minuto della gara vinta per 1-0 con l’Ajax. Non è parente di Neco Williams, terzino gallese dei Reds. E’  cresciuto nel vivaio, partendo dalla squadra Under 10. Nel febbraio del 2019 ha firmato il suo primo contratto da professionista fino al 2022 e ha debuttato nell’Inghilterra Under 18.

Commenti