Klopp: "Serie A? Giusto mantenere i 5 cambi. La Premier ha sbagliato"

Il tecnico del Liverpool: "Sembra che il coronavirus abbia cambiato tutto il mondo tranne il campionato inglese, con una stagione più corta di 4 settimane ma con lo stesso numero di partite e solo 3 sostituzioni"

LONDRA - "Non sono un grande fan delle pause internazionali. Abbiamo perso tanti giocatori". Sono le parole di Jurgen Klopp, tecnico del Liverpool, nel corso di una lunga intervista sul Daily Mail. I reds sono stati pesantemente colpiti dalla pausa, con una lunga serie di infortuni. Il tecnico tedesco ha anche lanciato una serie di frecciate alla Premier League sulla gestione della pandemia. "Sembra che il coronavirus abbia cambiato tutto il mondo tranne la Premier, con una stagione più corta di 4 settimane ma con lo stesso numero di partite e solo 3 sostituzioni, mentre in tutti gli altri paesi hanno mantenuto i 5 cambi. In Italia, Juve e Inter hanno le rose più numerose ma tutte le altre squadre erano concordi sul fatto che servissero cinque sostituzioni. Non è una cosa che riguarda me o il Liverpool ma la salute dei giocatori".

L'Atalanta a lezione da Klopp: fantastico Liverpool!
Guarda la gallery
L'Atalanta a lezione da Klopp: fantastico Liverpool!

"Titolo? Non mi importa"

"Chi vincerà la Premier League? Mi dispiace dirlo ma non me ne potrebbe importare di meno in questo momento - ha proseguito il tecnico nell'intervista con i Reds attualmente terzi a un punto di distanza dal primo posto -. Gli ultimi tre campioni della Premier League avevano 100, 98 e 99 punti, ma penso che 85 potrebbero bastare quest'anno". Su chi è in corsa per il titolo di questa stagione, Klopp ha detto che sono "otto" le squadre possibili includendo anche il Leicester di Brendan Rodgers prossimo avversario proprio del Liverpool. "Questo è ciò che amo della Premier League: ci sono così tanti contendenti", ha dichiarato ancora Klopp.

Covid, Salah positivo: il contagio ad una festa?
Guarda il video
Covid, Salah positivo: il contagio ad una festa?

Commenti