Veltman chiede indietro la maglia lanciata a un tifoso: il motivo

La festa del difensore sotto al settore ospiti dopo il 3-2 al Nottingham "costa" cara all'olandese
Veltman chiede indietro la maglia lanciata a un tifoso: il motivo
2 min

BRIGHTON (INGHILTERRA) - Nell'ultimo turno di Premier League il Brighton di Roberto De Zerbi è tornato a vincere: battuto il Nottingham Forest in trasferta, 3-2, per un successo che mancava da quattro gare. Una grande gioia per i calciatori che, a fine gara, sono andati a ringraziare i tifosi sotto al settore ospiti. Festeggiamenti che soprattutto Joel Veltman, difensore del Brighton, ricorderà per una curiosa disavventura che gli è capitata.

Veltman lancia la maglia... ma poi la richiede indietro

Veltman, infatti, in preda alla gioia per la vittoria ha lanciato la sua maglietta ad un tifoso, salvo poi vedersi costretta a richiederla indietro. Motivo? Il fatto che insieme al "cimelio" abbia lanciato anche il GPS che indossano tutti i calciatori e che a fine gara viene consegnato allo staff tecnico per essere analizzato. Appena se ne è accorto, Veltman è tornato sotto al settore ospiti per richiederlo indietro, ma senza trovare il fortunato tifoso che aveva raccolto il "bottino".

L'appello di Veltman a segno

Sui social del Brighton, Veltman aveva anche lanciato un appello: "Ero così felice mentre festeggiavamo la nostra vittoria che ho lanciato la mia maglietta ai tifosi. Il problema però è che il mio GPS era ancora inserito, quindi è stato un po’ triste per me. Sono tornato per chiederlo ma pensavano che volessi indietro la mia maglietta e se n'erano andati da tempo. Volevo solo il GPS". Risultato? Il giorno dopo la gara il tifoso è tornato al campo d'allenamento del Brighton per riconsegnare il GPS, tenendo la maglia che è stata anche autografata da Veltman. E l'olandese, per ringraziarlo, gli ha regalato anche una seconda maglia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti