Vigilia di Italia-Danimarca: Bertolini recupera due "false positive"

Le Azzurre sfidano le vice campionesse d'Europa, l'obiettivo è l'accesso diretto alla fase finale di Euro 2022
© Getty Images

COVERCIANO - L'Italia aspetta la Danimarca: al via domani la penultima sfida per staccare il pass degli Europei del 2022 in Inghilterra. Nel mezzo della seconda ondata di contagi da Covid-19, che ha costretto il rinvio di alcune gare di Serie B e di altre in programma la prossima domenica in virtù della seconda giornata di Coppa Italia, la Nazionale di Milena Bertolini scende in campo martedì 27 ottobre alle 17.30 (diretta su Rai2) allo stadio "Castellani" di Empoli, per disputare la penultima sfida in programma nel Gruppo B. L'obiettivo è il primo posto nel girone, che garantisce l'accesso diretto alla fase finale della competizione, ma il test contro le scandinave guidate da Sondergaard - vice Campionesse d'Europa - non sarà certo una passeggiata. Occhi puntati sulla bomber e capitana Pernille Harder (nominata di recente Calciatrice dell'anno dalla UEFA per la seconda volta in carriera e protagonista assoluta con il Wolfsburg prima di passare al Chelsea) ma anche su qualche conoscenza del nostro campionato come Pedersen (Juventus), Thogersen (Fiorentina) e Moller-Hansen (Inter). L'Italia però non è certo da meno, specialmente in attacco, dove figurano una Cristiana Girelli in stato di grazia (otto reti nel Girone e sette in Serie A) e le prontissime Giacinti, Bonansea e Sabatino. Il reparto offensivo a disposizione della ct è ampio e di livello, ma sarà chiamato a fare gli straordinari contro una difesa che in questo percorso di qualificazioni non ha ancora subito gol, segnandone invece 45. Le Azzurre mirano al primo posto, ora occupato dalle scandinave in vantaggio di tre lunghezze (con una gara in più disputata) e per riuscirci serviranno due vittorie nel doppio confronto (la seconda sfida è in programma il 1° dicembre a Viborg) e il successo contro Israele nel recupero. Tra un giorno però toccherà alla Danimarca, a pieno titolo tra le big europee, che secondo Milena Bertolini si può battere in un solo modo: "Puntando su tecnica, tattica e spirito di squadra"

Caos tamponi, ma le Azzurre alla fine sorridono

Dopo il rientro forzato in Spagna per Alia Guagni (risultata positiva al Covid-19) e all'infortunio di Glionna (lesione all'adduttore) che si era aggiunto ai due stop di Gama e Bergamaschi, si temeva per altre due giocatrici risultate positive al penultimo tampone effettuato a Coverciano. L'allarme è però rientrato nella giornata di lunedì, quando gli esiti negativi prodotti dai test molecolari hanno dato il via libera definitivo alle tesserate coinvolte, regolarmente a disposizione della ct Bertolini per la sfida contro le danesi. 

Commenti