Una grande Roma non basta: Girelli porta la Juve in finale di Supercoppa

Bonansea e Swaby firmano l'1-1 nei tempi regolamentari, la Vecchia Signora in superiorità numerica trova il 2-1 in extremis
Una grande Roma non basta: Girelli porta la Juve in finale di Supercoppa© Getty Images
TagsRomacampionatoJuveRoma

CHIAVARI - La Juventus è la prima finalista della Supercoppa 2020. Le bianconere superano 2-1 le rivali nei tempi supplementari e si aggiudicano la terza finale nel torneo. Decisive le reti di Bonansea e Girelli. Allo stadio comunale di Chiavari, nella prima semifinale in programma, il primo guizzo è di Andressa, che nell'area piccola dribbla la difesa bianconera ma al momento del tiro si incarta du Bacic commettendo fallo. Al 17' l'occasione per la brasiliana è ancora più colossale: Caruso stende Giugliano in area, l'arbitro concede calcio di rigore ma l'ex stella del Barcellona spedisce il pallone sopra la traversa. Non spreca invece l'opportunità di sbloccare la gara Bonansea, che raccoglie un suggerimento di Girelli da posizione defilata, sfodera un diagonale che Ceasar intercetta ma senza successo, perché il pallone dopo un rimpallo si insacca per l'1-0 bianconero. La Roma reagisce e trova il pareggio con Paloma Lazaro, ma l'assistente segnala un fuorigioco dubbio e la rete dell'attaccante madrilena viene annullata. Le capitoline insistono e a inzio ripresa rimettono in equilibrio il punteggio grazie alla proficua discesa di Swaby sulla fascia: il difensore giamaicano combina bene con Lazaro che serve l'assist per il sinistro vincente. La giamaicana fa tutto a perfezione e con estrema freddezza trova l'angolino vincente. Le undici di Rita Guarino accusano il colpo e subiscono la manovra offensiva delle rivali, che vanno vicino al raddoppio ancora con Paloma Lazaro, brava a svettare sulla difesa torinese e a trovare una deviazione di testa che centra in pieno la traversa. All'83' Cristiana Girelli guadagna una punizione dal limite ma la barriera romanista devia in corner. Poco dopo avviene l'episodio che rompe gli equilibri: Ceasar, nel tentativo di contrastare l'azione offensiva delle avversarie, esce dai pali e respinge il tiro di Alves al limite dell'area. L'arbitro non ha dubbi ed estrare il cartellino rosso per la rumena, sostituita da Rachele Baldi, 10a giallorossa in campo al posto di Serturini. Nonostante l'inferiorità numerica è la Roma che sfiora il 2-1 al 94' con Thomas, ma il pallone finisce tra le braccia di Bacic.

Dopo un breve stop a causa della grandine l'arbitro dà il via ai tempi supplementari, dove entrambe le formazioni tentano il colpo del ko. Al 18' Bonansea servita da Girelli allarga troppo il piattone e il pallone si spegne di poco a lato.  Solo questione di minuti però per le undici di Rita Guarino, che al 26' segnano il gol vittoria. Swaby commette il primo errore di tutta la partita, Hyyrynen va al cross e Girelli di testa insacca a perfezione. Finisce 2-1 per le bianconere, che centrano la terza finale di Supercoppa

Alle 18.00 in programma la seconda semifinale, in cui Fiorentina e Milan si sfideranno per raggiungere la Juve nella finalissima di domenica 10 gennaio. 

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti