Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Pandev tifa Napoli: «Solo la Juventus è più forte»

© Mosca

L'ex attaccante azzurro: «Futuro? Vorrei tornare in Italia»

 

venerdì 27 marzo 2015 14:42

ROMA - Goran Pandev, ex attaccante del Napoli ed attuale giocatore del Galatasaray, ha parlato con entusiasmo della sua ex squadra, dichiarando: «Dopo la Juventus è il Napoli la squadra più forte in Italia e devo dire che questo è un campionato strano e non è facile fare bene per una squadra che, come il Napoli, gioca ogni tre giorni. La squadra ha offerto grandi prestazioni, ma manca ancora tanto alla fine della stagione per cui non tutto è perduto in campionato. In Europa, in particolare, ha fatto benissimo e credo che attraverso questa competizione si possa arrivare in Champions».

IL FUTURO – Parlando di un possibile ritorno in Italia, Pandev non nasconde la possibilità di approdare al Genoa: «Mi farebbe piacere, - commenta ai microfoni di Radio Crc -. è una bella piazza, importante e che dà stimoli, ma voglio prima finire qui, manca ancora tempo. Ho trascorso tanti anni in Italia, poi ho deciso di lasciare Napoli perché volevo provare un’esperienza all’estero e tutti sapete come è andata, ma spero di finire il più presto possibile per tornare in Italia».

A NAPOLI – Nonostante la lontananza, Pandev non dimentica l’esperienza partenopea: «A Napoli sono stato benissimo, ho trascorso tre anni bellissimi in cui abbiamo vinto la Coppa Italia, giocato in Champions, ma anche abbiamo perso la Supercoppa». Proprio parlando della sfida con la Juventus, il macedone ritorna sull’episodio che lo ha visto protagonista con l’arbitro della finale: «Non l’ho offeso, gli ho detto che non era fuorigioco, mi sono sfogato nella mia lingua e non so se l’arbitro fosse macedone. Quella Supercoppa rappresenta un grande rimpianto perché disputammo una grandissima partita e meritavamo di vincere».

I RICORDI – Scorrendo tra i ricordi, Pandev non dimentica un episodio particolare: «Degli anni azzurri la partita che mi è rimasta nel cuore è quella con la Juventus, finita in parità in cui segnai una doppietta. A Napoli il tifo è davvero incredibile e dà una spinta tremenda: i tifosi del Napoli non esistono in nessun’altra piazza. Ho dato il massimo per questa maglia, ho lasciato lì tanti amici. Sento ancora Higuain, Albiol, Inler, ma diciamo che sono in buoni rapporti con tutto il gruppo. Vincere il campionato non è facile, ma sono certo che il Napoli riuscirà ad arrivare in Champions e dopo la sosta ripartirà alla grande. Se dovessi tornare in Italia e segnare al Napoli certamente non esulterò».

LA LAZIO – Prima di approdare al Napoli, però, Pandev è stato lanciato in Serie A dalla Lazio, della quale il macedone dice: «Mi ha sorpreso, sta disputando un grandissimo campionato ed ha la fortuna di non giocare la coppe. La Lazio sta bene, ma il Napoli è più forte nonostante la classifica dica altro».

Per Approfondire