Ibra apre al Milan: «La famiglia conta più della Champions»

A breve visite per Jackson Martinez, si tratta per Kondogbia. E Raiola vola a Doha per liberare lo svedese dal Psg

© AP

MILANO - Il Milan è intenzionato a rafforzare la squadra e vuole farlo il prima possibile. Se l'operazione Jackson Martinez è quasi fatta, il club rossonero in settimana organizzerà una missione in Cile - dove è in corso la Coppa America - per far effettuare al giocatore le visite mediche. Domani poi sarà una giornata cruciale per conoscere il futuro di Ibrahimovic. Mino Raiola andrà in Qatar per parlare del destino dello svedese con il presidente del Paris Saint Germain. Non solo l'attacco, però, perché Galliani vuole potenziare anche il centrocampo ottenendo Geoffrey Kondogbia del Monaco. Sul francese la concorrenza è alta: sia Inter che Real si sono fatte avanti, ma il Milan proverà l'affondo con un'offerta di circa 25 milioni.

LE PAROLE DI IBRAHIMOVIC - L'attaccante svedese ha parlato dopo la vittoria della sua Svezia contro il Montenegro: «Ho ancora un anno di contratto con il PSG - ha detto Ibra - ma nel calcio le cose possono cambiare dall’oggi al domani. Più passano gli anni e più cambia il mio criterio di scelta quando cambio un club. Ora non riguarda solo l'aspetto sportivo, ma anche la qualità della vita per la mia famiglia». La moglie di Ibrahimovic vorrebbe vivere a Milano. E lo svedese è pronta ad accontentarla anche se dovrà rinunciare a giocare la Champions: «Voglio giocare in un club che mi piace, dove posso divertirmi mentre gioco. Se non vincerò la Champions, credetemi, la mia carriera sarà stata ugualmente magica. Il mio curriculum parla da solo».

Calciomercato, Paris Saint Germain: l’affare Ibrahimovic
Guarda il video
Calciomercato, Paris Saint Germain: l’affare Ibrahimovic

Commenti