Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

«Il nuovo stadio della Roma si chiamerà Franco Sensi»

«Il nuovo stadio della Roma si chiamerà Franco Sensi»

Le previsioni di mercato e della prossima stagione della sensitiva bulgara Teodora Stefanova

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 17 giugno 2015 18:48

Il mercato secondo Teodora Stefanova. O meglio secondo Unilson, l’entità soprannaturale che la sensitiva bulgara lanciata in tv da Maurizio Costanzo avverte dentro di sé dopo l’incidente stradale nel quale è rimasta coinvolta nel 1984. Dopo aver indovinato l’arrivo in Nazionale di Conte e il ritorno in rossonero di Kakà, ci sono altre anticipazioni che l’opinionista di Telelombardia “vede” nel futuro del calcio italiano.

Signora Teodora, che colpi dobbiamo aspettarci in questo mercato estivo?

Sarà un mercato ridimensionato, i club italiani saranno più prudenti rispetto agli scorsi anni.

Il Milan in realtà non sembra andarci molto cauto quest’anno…

Io continuo a vedere un ritorno di Ibrahimovic in rossonero, sarà un tira e molla fino alla fine, ma in conclusione firmerà con il Milan. A Milano dovrebbero tornare anche Boateng e Thiago Silva.

Con Mihajlovic, i rossoneri sapranno risollevarsi e tornare competitivi per lo scudetto?

Ci sarà un cambio di gioco, sarà più spettacolare e il Milan potrà lottare per lo scudetto.

Sulla sponda nerazzurra di Milano che succederà?

Mancini non vuole fallire e per questo l’Inter farà tre colpi di mercato. Kovacic dovrà andare via, ma sono in arrivo Salah e il nuovo fenomeno brasiliano Danilo Barbosa.

Capitolo Juve, chi parte e chi arriva?

Tevez sicuramente andrà via, così come Pogba e Lloorente mentre Pirlo resterà. Arriveranno Zaza e Berardi e forse anche Oscar.

Con queste partenze, i bianconeri avranno problemi la prossima stagione?

Gli juventini possono fare sonni tranquilli. Sarà un campionato più combattuto ma alla fine la Juve resta favoritissima per lo scudetto. Milan, Lazio, Inter e Milan le daranno filo da torcere e suggerisco di non sottovalutare nemmeno Sampdoria e Fiorentina.

Veniamo alle squadre della Capitale: Nainggolan resta alla Roma?

Nainggolan è molto corteggiato, vedo due o tre squadre agguerritissime per averlo e alla fine potrebbe lasciare i giallorossi. Garcia si gioca l’ultima chance quest’anno e non può fallire. La Lazio punterà sui giovani e, indipendentemente dai problemi che coinvolgono il suo presidente Lotito di cui preferisco non parlare, può fare bene.

Ma il nuovo stadio della Roma presentato nei giorni scorsi si farà, secondo Lei? Qualche anticipazione sul nome?

Lo stadio si farà così come si farà quello del Milan. Nel nome vedo qualcosa legato al vecchio presidente Franco Sensi.

Nel Napoli di Sarri cosa succederà?

La squadra partirà bene, ma avrà difficoltà nel corso della stagione. Posso dirvi che il Napoli diventerà internazionale, De Laurentiis ne venderà una parte a investitori stranieri così come hanno fatto l’Inter e il Milan.

Il mercato del club azzurro?

Callejon è in partenza, vedo in dubbio anche Higuain e Hamsik.

Il prossimo anno sarà anche quello degli Europei per l’Italia. Unilson ci vede fino a lì?

Non vede ancora come andranno gli Europei ma sicuramente l’Italia ci sarà. E scenderà in campo con Antonio Conte che, nonostante la richiesta di due club, sceglierà di continuare la sua avventura in azzurro e lo farà puntando su nuovi giocatori. Di più non posso dire. 

Per Approfondire

Commenti