Bufera Lione-Lacazette. Roma alla finestra

Il procuratore dell'attaccante risponde al presidente Aulas: «Rinnovo? Le cifre di cui parla il club non sono vere. Il mio assistito ha già detto no a molte squadre»
Bufera Lione-Lacazette. Roma alla finestra© Action Images / Reuters
Tommaso Maggi
TagsLacazetteCalciomercatolione

ROMA - Lacazette e un futuro ancora incerto. L'attaccante del Lione, capocannoniere della Ligue 1 e vero gioiellino della squadra di Fournier, sarà uno dei nomi che scalderà il mercato estivo. E' notizia di ieri l'incontro tra la dirigenza del club e l'entourage del giocatore. Un vertice che, secondo le indiscrezioni della stampa francese, sembrava aver dato ampie garanzie sul rinnovo di Lacazette e sulla sua futura permanenza a Lione. Anche le parole rilasciate oggi dal presidente Jean-Michel Aulas sembravano aver messo un punto finale sulla questione: «Lacazette è un grandissimo attaccante. Gli vogliamo proporre un rinnovo con cifre da top player, circa 4 milioni di euro l'anno. Se deciderà di firmarlo sarà il giocatore più pagato del club».

FUTURO INCERTO - Tutto risolto? Macché. Le parole del presidente francese non sono andate giù a David Venditelli, procuratore del giocatore che ha tenuto a precisare: «Le ultime dichiarazioni del club e in particolare le cifre divulgate oggi - spiega l'agente a 'L'Equipe' - non corrispondono a quelle fatte durante la riunione tra noi e i dirigenti del club. Per ora abbiamo detto no a grandi club stranieri perché il giocatore vuole restare a Lione. Ma il club deve capire che dopo la stagione straordinaria che ha disputato, Lacazette merita un ingaggio importante che si adatti alle leggi del mercato. Spero che la situazione si risolvi presto. Ma ora è il Lione che deve agire». Manca poco, insomma, per far esplodere il caso. Il gioco di mercato che si è innescato è facile da intuire. Il club vuole mettere pressione al giocatore che a sua volta vuole forzare la mano chiedendo un ingaggio importante. E intanto molti club aspettano. La Roma ma anche Liverpool e Arsenal sono alla finestra. Lacazette ha chiuso la sua migliore stagione trionfando nella classifica cannonieri del campionato francese con 27 gol segnati. Nei cinque campionati principali in Europa solo Ronaldo e Messi hanno fatto meglio di lui. I numeri sono da urlo: 27 gol in campionato, 4 nelle coppe per un totale di 31 centri in 40 presenze. Un 'exploit' che ha fatto drizzare le antenne a molti club europei. Le parole del procuratore sono un segnale chiarissimo: Lacazette vuole un ingaggio importante. Il Lione potrà garantirglielo?

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti