Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

«Viviani chiede scusa al Palermo: non se l’è sentita»

«Viviani chiede scusa al Palermo: non se l’è sentita»
© EPA

Il club siciliano: «Clamoroso dietrofront». L'agente del giocatore: «Rigraziamo Zamparini». Il centrocampista firmerà per il Verona

Sullo stesso argomento

di Mattia Rotondi

martedì 30 giugno 2015 12:51

ROMA - Federico Viviani sarà un giocatore del Verona. Fino a ieri sera però è stato ad un passo dal Palermo. Poi il ripensamento. Il club siciliano oggi con un comunicato ha spiegato come sono andate le cose: «Alle 23 di ieri sera, l’agente di Federico Viviani ci ha comunicato che il calciatore rifiutava il trasferimento al Palermo per via di un ripensamento personale. Il nostro club era già in possesso dei documenti firmati da parte dell’AS Roma e condiviso gli accordi contrattuali con il Procuratore di Viviani che li aveva a sua volta accettati. Per questo motivo, nella giornata di oggi, il calciatore avrebbe dovuto sostenere, a Palermo, le visite mediche ma un clamoroso dietrofront di Viviani ha fatto saltare la trattativa». 

LE PAROLE DELL'AGENTE - Il procuratore del centrocampista, Giampiero Pocetta, ha detto a CorrieredelloSport.it: «Il comunicato corrisponde a verità. Federico ha avuto un ripensamento ieri sera. Il giocatore ringrazia Zamparini e chiede scusa a tutti quanti se ha causato problemi. Ci dispiace per il Palermo, che rappresenta una grande piazza e che lo voleva a tutti i costi, ma Federico non se l'è sentita. Auguriamo al club siciliano una grande stagione». 

Per Approfondire

Commenti