Calciomercato Fiorentina, Paulo Sousa: «Cena con lo Zenit? Non devo chiedere il permesso»

Il tecnico viola: «Non credevo dovessi chiedere l'autorizzazione per andare a mangiare la sera. Il futuro? Io penso solo al presente. Per aprire un ciclo servono le persone e tanto tempo»

© Getty Images

FIRENZE - «Io a cena con i dirigenti dello Zenit? Non è che ogni volta che vado a mangiare devo chiedere il permesso». Commenta così Paulo Sousa le voci di un incontro avuto con emissari del club russo nelle scorse ore. Un appuntamento che ha spaventato i tifosi della Fiorentina e ha indispettito il club viola che sul tecnico lusitano vorrebbe puntare a lungo. «Conosco benissimo quei momenti di preoccupazione, oggi sono l’allenatore della Fiorentina, sono concentrato sulla Fiorentina, vogliamo tornare a vincere,

Fiorentina-Sampdoria 1-1: solo un pareggio al Franchi
Guarda la gallery
Fiorentina-Sampdoria 1-1: solo un pareggio al Franchi
divertirci e far divertire vincendo», ha puntualizzato il tecnico della Fiorentina alla vigilia della sfida contro l'Empoli. «Se voglio aprire un ciclo in questo club? C’è bisogno di tante persone per aprire un ciclo con una squadra, hai bisogno di tempo e fiducia nelle persone. Sono sempre stato molto chiaro con la società», ha proseguito Sousa. «Per come la vedo io non esiste un futuro senza presente. Io penso solo ad ora e non a cosa accadrà domani», ha concluso l'allenatore della Fiorentina.

Sousa: "Cena con Zenit? Non devo chiedere permesso"
Guarda il video
Sousa: "Cena con Zenit? Non devo chiedere permesso"

 

Da non perdere





Commenti