Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Lazio-Biglia, incontro imminente per il rinnovo

Lazio-Biglia, incontro imminente per il rinnovo
© Getty Images

Il club di Lotito ha messo sul tavolo 2,5 milioni di euro per convincerlo a rinnovare e sarebbe salita a 2,7 milioni. Le cifre sono da confermare nei dettagli, prevedono bonus che fanno lievitare il compenso a 3 milioni di euro

Sullo stesso argomento

 Daniele Rindone

sabato 21 gennaio 2017 09:00

ROMA - Juve-Lazio è storia di tabù. Lazio-Biglia è un caso aperto, è una telenovela infinita, è un rinnovo a puntate. Il manager dell’argentino s’è fatto annunciare in città, ma ieri a Formello non s’è visto. L’incontro con la Lazio, se non s’è svolto in nottata, si svolgerà nei prossimi giorni, forse lunedì, dopo il match di Torino. Non è la prima volta che il manager Montepaone sbarca a Roma, non è la prima volta che ha in programma un summit con il presidente Lotito. Il prossimo vertice sarà l’ultimo a ben vedere, è inutile proseguire con la saga degli incontri a vuoto. Lotito aspetta una risposta, in parte l’ha ricevuta. Biglia, pochi giorni fa, ha detto che ha un’età e deve pensare bene a cosa fare. La Lazio ha messo sul tavolo 2,5 milioni di euro per convincerlo a rinnovare e sarebbe salita a 2,7 milioni.

CALCIOMERCATO LIVE - CORSPORT TV

Le cifre sono da confermare nei dettagli, prevedono bonus che fanno lievitare il compenso a 3 milioni di euro. E’ un ingaggio mai riconosciuto dai biancocelesti. In un senso o nell’altro serve una soluzione. Se Biglia non firmerà il rinnovo di quattro anni e mezzo proposto da Lotito, a giugno sarà destinato alla partenza. E la Lazio virerà su Walace, il regista del Gremio, valutato 15 milioni di euro. Il brasiliano è in scadenza nel 2018, si punterà ad abbassare il costo. Il mercato d’oggigiorno è fermo. Djordjevic è stato bloccato da Inzaghi. In partenza ora c’è Kishna, è stato offerto al Bologna dal suo manager, Mino Raiola. La Lazio acquisterà solo se riuscirà a cedere. Può uscire uno tra Kishna, Luis Alberto e Keita (quest’ultimo solo dietro pagamento di 30 milioni).

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Articoli correlati

Commenti