Calciomercato Milan, avanti con Montella. Ma l'idea è Mancini

Galliani blinda Vincenzo, Fassone e Mirabelli vanno oltre. L'ex tecnico dell'Inter avrebbe un peso sulle operazioni di mercato

© Getty Images

MILANO - Quattro sconfitte consecutive ed Europa a rischio. Ma Montella non è assolutamente in discussione. Almeno per il Milan attuale. Prova ne sia il fatto che Galliani e Maiorino hanno voluto fare quadrato attorno al tecnico. Ieri pomeriggio, infatti, c'è stata una riunione a tre nella sede rossonera per analizzare la situazione e per capire, soprattutto, se fosse il caso di cambiare o di correggere qualcosa. Risultato? Non ci saranno cambi di rotta rispetto la strada intrapresa, vale a dire quella del gioco e del possesso palla.

(...)

Mancini incontra i bimbi siriani fuggiti dalla guerra per l'Unicef
Guarda la gallery
Mancini incontra i bimbi siriani fuggiti dalla guerra per l'Unicef

CLOSING - Il duo Fassone-Mirabelli ha compreso ormai che il tecnico napoletano si è legato strettamente a Galliani. Tanto strettamente da far dubitare che lo stesso feeling si possa creare anche con loro nel momento in cui il club passerà di mano. La scadenza, come noto, è fissata per il 3 marzo. Ma già entro questa settimana ci sarà la convocazione dell'Assemblea dei soci (27 febbraio la prima adunata, 3 marzo la seconda?) per il closing.

Bacca: «So di avere sbagliato, nessun problema con Montella»

Galliani incontra Montella ma l'allenatore non è in discussione

RIFLESSIONE - Già ma a cosa possano portare queste perplessità? Addirittura ad un clamoroso cambio in panchina? Decisioni in questo senso non ne sono state prese, ma appare chiaro che sia in corso una fase di riflessione. In sostanza, è un'ipotesi da non escludere. Anche perché nella testa di Fassone e Mirabelli ci sarebbe già un nome, vale a dire quello di Mancini. Il legame tra i tre non si è spezzato mano a mano che tutti sono usciti dall'Inter. Anzi, si è addirittura rafforzato, come dimostrano alcune gare in cui si sono ritrovati tutti assieme in tribuna. Il nome di Mancini, peraltro, avrebbe un peso anche sul mercato. Nelle stagioni in comune in nerazzurro, infatti, l'allenatore di Jesi ha dato il decisivo contributo in parecchie operazioni, sfruttando il suo carisma sui giocatori in arrivo. E lo stesso potrebbe accadere pure in rossonero.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Mancini, missione in Giordania per l'Unicef
Guarda il video
Mancini, missione in Giordania per l'Unicef

Commenti