Calciomercato, i grandi progetti del Milan cinese: ecco tutti gli obiettivi

Da Aubameyang a Tolisso, senza dimenticare i rinnovi di Donnarumma e Suso: ecco le strategie dei nuovi propietari
Aubameyang - L'OBIETTIVO© AP
Furio Fedele
TagsCalciomercatoMilanAubameyang

MILANO - L’agenda dei nuovi padroni cinesi del Milan è già ricca di appuntamenti pure se l’ufficialità del loro arrivo non è stata ancora confermata dal closing. Ma ormai, mentre questa sera inizieranno a scorrere i titoli di coda dell’era Berlusconi, è quasi tutto pronto per l’insediamento del nuovo management che si dividerà equamente (quattro cinesi e altrettanti italiani) il nuovo Cda che verrà partorito il 3 marzo. I nomi più importanti e noti sono quelli di Li Yonghong e Han Li (i due leader della Sino Europe Sports) e il futuro ad Marco Fassone. Il giorno dell’insediamento è sabato 4 marzo con la conferenza stampa dei nuovi proprietari e la prima passerella ufficiale la sera stessa a San Siro per Milan-Chievo. Ma ci sarà davvero poco tempo per dedicarsi ai brindisi e ai festeggiamenti. Anche perché, in realtà, c’è poco da festeggiare. Quest’anno non è stata stappata nemmeno una... gazzosa per il trofeo numero 29 dell’era Berlusconi (la Supercoppa d’Italia strappata alla Juventus...). Inoltre la partecipazione all’Europa League è più che mai incerta.

TUTTO SUL MERCATO

RINNOVI - I tifosi del Milan, così come accadde 31 anni fa dopo il fallimento della gestione Farina, non si aspettano parole e proclami ma opere di bene. L’album delle figurine dei sogni può attendere. Ci sono almeno due pilastri da cementare nelle fondamenta del nuovo Milan. Gigio Donnarumma e Suso sono in attesa del rinnovo dei rispettivi contratti. [...]

MONTELLA, CONSIGLIO A DONNARUMMA: «RESTA QUI E DIVENTERAI UN FENOMENO»

ADDIO DI BERLUSCONI, ECCO IL CALENDARIO

OBIETTIVI - Anche se devono essere compiuti i passi formali, di fatto il nuovo Milan si è già messo in moto sul mercato: missioni compiute e relazioni già stilate sui giocatori che potrebbero costituire l’oggetto dei primi investimenti. E non è un mistero che si punti alto, se non altissimo: dal talento irrequieto della Lazio, Keita, anche ieri a segno, al gioiello del Lione Tolisso, a Luiz Gustavo, brasiliano del Wolfsburg, fino all’obiettivo numero uno in assoluto, Pierre-Emerick Aubameyang. Che a Milanello conoscono bene: l’attaccante del Borussia Dortmund è stato nelle giovanili rossonere dieci anni fa, prima di spiccare il volo altrove. E’ rimasto legato al club, tornerebbe di corsa: basta pagare, e tanto, come ha ribadito il Borussia. Ma costituirebbe il modo più scintillante di cominciare l’avventura da parte della nuova proprietà.

Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti