Benevento, fatta per D'Alessandro

Il club sannita chiude un altro colpo: fondamentale l'obbligo di riscatto (a 5 milioni), l'esterno dell'Atalanta affascinato dal progetto di Vigorito

© LaPresse
Ettore Intorcia

ROMA - Marco D'Alessandro è un nuovo giocatore del Benevento: tra domani e martedì è atteso in ritiro a Sestola per firmare il contratto che lo legherà al club sannita. Che piazza così un altro grandissimo colpo di mercato. Sabato pomeriggio l'incontro tra il presidente Vigorito, il ds Di Somma e il suo agente Pocetta non aveva portato alla fumata bianca. L'ostacolo da superare era la formula: l'esterno dell'Atalanta voleva trasferirsi nel Sannio in prestito con obbligo di riscatto e non in prestito secco, questo perché è stato molto affascinato dalle parole del presidente Vigorito e dal progetto del club giallorosso, al debutto nella massima serie. Insomma: D'Alessandro voleva la certezza di poter costruire un nuovo ciclo, diventando automaticamente del Benevento in caso di salvezza. Cosa che avverrà per la cifra di 5 milioni di euro. Ieri sera, dopo alcune ore di riflessione, la trattativa si è sbloccata e il Benevento ha definito con l'Atalanta l'accordo per inserire nel prestito l'opzione di riscatto con appunto l'obbligo condizionato al risultato sportivo. D'Alessandro è pronto a mettersi a disposizione di Baroni e a iniziare una nuova avventura con il Benevento. E il club del presidente Vigorito brucia una ricca concorrenza: sul giocatore c'erano Bologna, Genoa e Verona. Ma l'esterno scuola Roma ha scelto il giallorosso.

Commenti