Lazio, a settembre il rinnovo di De Vrij

Il club conta di ottenere la firma del difensore dopo il mercato. Si lavora ad un contratto sino al 2019 con clausola di 27 milioni

© Bartoletti
Daniele Rindone

Festa Lazio, Lotito alza la Supercoppa sotto la Curva Nord
Guarda la gallery
Festa Lazio, Lotito alza la Supercoppa sotto la Curva Nord
ROMA - Resterà, si sa, è certo. Non sono previste clamorose cessioni negli ultimi giorni di mercato. Lo assicurano tutti da dieci giorni. E la Lazio conta di annunciare il rinnovo di De Vrij dopo il mercato, magari a settembre, è questa la novità in più. Dalle intenzioni, e dalle speranze, si dovrà passare ai fatti. Prossimamente ci sarà un nuovo incontro con la Seg, società di procuratori, può portare alla firma dell’olandese sino al 2019, è difficile credere che si leghi per due anni. De Vrij ha accettato di restare, non ha spinto per partire in questa finestra di mercato. Con la Seg s’è trovato l’accordo per la cessione di Hoedt, la Lazio ha voluto accontentare il giocatore e ha dato l’assenso al trasferimento al Southampton. L’affare, alla fine, ha accontentato tutti: Hoedt che voleva giocare da titolarissimo, la Seg che s’è assicurata buone commissioni chiudendo l’affare e la Lazio che incasserà 17 milioni. I manager di Hoedt sono gli stessi di De Vrij e da loro è giusto aspettarsi un aiuto. La collaborazione può portare al rinnovo dell’ex centrale del Feyenoord. De Vrij, nel vertice chiave svolto a Ferragosto, ha chiarito la sua posizione: non vuole liberarsi a parametro zero, chiede però che venga fissata una clausola di rescissione equilibrata.

IL NODO - Lotito spinge per stabilirla a 30 milioni, un accordo potrebbe essere trovato a 27 milioni di euro. La trattativa prosegue, appena si troverà l’intesa si procederà con la firma. Solo uno strappo tra le parti porterebbe alla rottura, in questo caso lo svincolo del giocatore a parametro zero diverrebbe di nuovo possibile. De Vrij è uno dei totem della Lazio, lo è da quando è arrivato. Alla partenza di Biglia, e al caso Keita, non poteva aggiungersi l’addio di De Vrij. La società ha lavorato per evitare il divorzio estivo, da dieci giorni lavora per sancire un matrimonio di un anno, utile per [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Commenti