Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Insigne, Raiola: «Consigliato al Barcellona dopo Neymar? Non ricordo...»

Insigne, Raiola: «Consigliato al Barcellona dopo Neymar? Non ricordo...»
© LaPresse

L'agente fa sapere di non avere anche la procura di Lorenzo: «Spero di lavorarci in futuro». E poi su Donnarumma: «Milan aveva promesso la fascia di capitano»

Sullo stesso argomento

 

sabato 26 agosto 2017 09:14

ROMA - Mino Raiola ha parlato a Rai Sport, commentando le indiscrezioni di Mundo Deportivo secondo l'agente avrebbe offerto Lorenzo Insigne al Barcellona nelle scorse settimane: «Non ricordo di averlo consigliato, se l’ho consigliato sicuramente è un buon profilo. Ideale per sostituire Neymar? Per me è un grande calciatore, ma non ricordo di averlo consigliato così apertamente, quello che dico a Bartomeu però lo tengo per me». Raiola ha ricordato peraltro di non avere ancora la procura del talento del Napoli: «Lorenzo ha un procuratore e bisogna rispettare per il momento questa cosa, con Roberto già stiamo lavorando attivamente. Speriamo nel futuro di lavorare anche con Lorenzo, adesso dobbiamo aspettare una procura in atto e vediamo come si può risolvere questa situazione».

SU BONUCCI CAPITANO - Sempre nell'intervista a "Speciale Calciomercato", l'agente ha risposto anche ad alcune domande sui suoi assistiti del Milan, ad iniziare ovviamente dal portierino Gigio Donnarumma: «Sono contento per il ragazzo che ha deciso di proseguire col Milan. Anche se ci avevano promesso la fascia da capitano, adesso vogliamo capire. I rapporti col club sono buoni, normali, cortesi. Quando Gigio ha deciso di rimanere al Milan io ho rispettato la sua decisione. Sono curioso di vedere come si comporteranno i tifosi adesso con lui dopo che in passato avevano fatto comportamenti così così». Quindi una parola sulle voci diffuse di un ritorno di Ibrahimovic in rossonero prima che firmasse ancora per il Manchester United («Non è stata mai un’operazione possibile»), ed infine su Niang: «È un giocatore del Milan, ci sono tante squadre interessate a lui e abbiamo una settimana per risolvere la situazione. Torino? Ci sono tante squadre su di lui, fra estero e italiane. Prima il Milan non voleva cederlo, oggi invece il club sta valutando una cessione».

Milan, Raiola: «Niang non vuole lo Spartak Mosca»

Articoli correlati

Commenti