Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

«Lo United vuole blindare Mourinho, 22 milioni a lui e 4 top player»

«Lo United vuole blindare Mourinho, 22 milioni a lui e 4 top player»
© Getty Images

La stampa inglese rivela come per stoppare l'interesse del Psg il club inglese abbia deciso di aumentare lo stipendio allo Special One e acquistare quattro grandi giocatori

Sullo stesso argomento

 

domenica 19 novembre 2017 10:29

ROMA - Un stipendio "galactico" di 22 milioni l'anno e 4 acquisti top: Griezmann, Bale, Soler e Forsberg. È la ricchissima offerta che il Manchester United sarebbe pronto a offrire a Josè Mourinho per invogliarlo a prolungare il contratto che scade nel 2019. A scriverlo è oggi il Daily Mail secondo cui i Red Devils in questo modo vorrebbero stoppare anzitempo le avances del Psg, poco convinto di proseguire con Unay Emery, verso il tecnico portoghese. "Il contratto di José Mourinho scade a giugno 2019 e il Manchester United presenterà nei prossimi mesi un'offerta di rinnovo per porre fine all'interesse mostrato da Paris Saint Germain, che non è molto convinto della continuità di Unai Emery - scrive il tabloid britannico - Secondo alcune indiscrezioni, l'entourage del tecnico portoghese avrebbe iniziato i contatti con il club parigino ed è per questo che lo United vuole accelerare sul prolungamento del contratto il prima possibile per evitare che i negoziati diventino un'asta".

IL CHELSEA VOLA - TOTTENHAM KO 2-0

LA STRATEGIA - La strategia del club di Manchester è chiara: aumento di stipendio e acquisti top. Dopo la partenza di Alex Ferguson nel 2013 il club ha attraversato periodi abbastanza grigi con Giggs, Moyes e Van Gaal in panchina e solo col portoghese è tornato in auge, come dimostra la vittoria nell'Europa League l'anno scorso. Mourinho oggi guadagna 15 milioni l'anno e considerando che ha il contratto ancora per un'altra stagione, il Psg se davvero volesse tentarlo dovrebbe comunque pagare una clausola monstre, oltre a versare uno stipendio da favola allo Special One.

Articoli correlati

Commenti