Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Lazio-De Vrij, addio a zero: nel futuro c'è l'Inter

Lazio-De Vrij, addio a zero: nel futuro c'è l'Inter
© Getty Images

Dopo quattro stagioni il difensore olandese saluterà e il club non incasserà un euro

Sullo stesso argomento

 Daniele Rindone

martedì 20 febbraio 2018 10:06

ROMA - E’ finita male. La Lazio e De Vrij si saluteranno a fine stagione. Era questione di tempo. L’olandese, da febbraio, era libero di firmare con un altro club. E’ scontato pensare che andrà all’Inter, a parametro zero. L’addio Lazio-De Vrij, clamoroso per tempistica, s’è consumato ieri, prima del match col Verona, con la Lazio in corsa su tre fronti: «La Lazio ritira la proposta che ha fatto a Stefan De Vrij, i motivi li diremo più avanti. Dopo mesi di trattativa c’è anche un limite. Dovevamo dare una risposta. E’ meglio guardare avanti». E’ stato il diesse Tare a mettere la parola fine al caso parlando a Mediaset. E ora la società pretende che il giocatore continui a dare il massimo.

I MOTIVI - La Lazio si è stancata del comportamento tenuto dal giocatore e dalla Seg, la scuderia che lo gestisce. A dicembre il rinnovo era svanito. A gennaio, a sorpresa, De Vrij aveva riaperto alla Lazio (sinceramente?) dicendo sì al rinnovo sino al 2019 con clausola fissata a 25 milioni, queste erano le notizie trapelate da Formello. La società aveva prodotto il massimo sforzo per ottenere il sì del giocatore, gli aveva offerto un contratto da 2,5 milioni più bonus (sino ai 3 milioni). La Lazio aveva acconsentito alla firma su un contratto di un solo anno e con clausola più bassa rispetto alle richieste (30 milioni). De Vrij, spinto da un briciolo di riconoscenza, contro il volere dei procuratori (da sempre vicini all’Inter), sembrava disposto alla firma.

TARE: «LA LAZIO RITIRA L'OFFERTA PER DE VRIJ»

IL NODO - Era troppo ghiotta, per il giocatore e l’agenzia che lo gestisce, l’occasione di partire a parametro zero in termini di contatto (De Vrij potrà guadagnare dai 3 milioni in su) e di commissioni (milionarie). 

Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Articoli correlati

Commenti