Icardi e l'Inter: il futuro è incerto
© AFPS
Calciomercato
0

Icardi e l'Inter: il futuro è incerto

Cosa accadrà in caso di mancata qualificazione alla Champions? Nonostante la voglia reciproca di continuare insieme, lo scenario potrebbe cambiare radicalmente

MILANO - Tre partite per decidere se il prossimo anno l’Inter tornerà in Champions. Ma tre partite anche per dare un indirizzo al futuro di Icardi. Senza l’Europa che conta, e tutto quello che ne consegue, il destino di Maurito sarà tutto da decifrare, visto che già ora sono diverse le variabili in gioco. In questo senso anche le lacrime con cui l’attaccante ha abbandonato il terreno di gioco possono essere un segnale da interpretare. Erano chiaramente una reazione alla delusione per aver perso la partita, ma c’era anche la frustrazione per non aver partecipato da protagonista agli ultimi minuti, a causa della sostituzione con Santon ordinata da Spalletti. [...]

APPUNTAMENTO A FINE STAGIONE - Al cuore non si comanda, insomma, ma poi subentra anche la ragione. E se l’Inter e Icardi avevano già in mente di incontrarsi a campionato concluso per affrontare concretamente il discorso rinnovo, dopo i segnali a distanza (non troppo concilianti) lanciati nelle settimane precedenti, è chiaro che senza Champions le prospettive cambierebbero. Non tanto perché non ci sarebbe la volontà di prolungare il rapporto - al contrario, per l’Inter Icardi è una certezza assoluta, mentre il bomber e la sua famiglia si trovano alla grande a Milano e nella squadra nerazzurra -, ma in quanto subentrerebbe inevitabimente un altro tipo di valutazioni. Il club di corso Vittorio Emanuele, per primo, non potendo contare sul tesoretto Champions, dovrebbe ragionare sull’opportunità di effettuare un sacrificio per sistemare i conti, visto che anche la prossima stagione (l’ultima) sarà sotto-osservazione da parte dell’Uefa per il Fair Play finanziario. Ma anche Maurito, a 25 anni, dovrà capire se non sia il momento di cambiare per giocare finalmente nell’Europa che conta, vale a dire un palcoscenico che non può mancare ad un giocatore di primo livello. [...] Come noto, nell’attuale contratto del bomber nerazzurro è inserita una clausola di uscita da 110 milioni di euro, valida solo per l’estero per la finestra tra il 1° e il 15 luglio. Contatti ci sono già stati con Real Madrid e Paris Saint Germain, mentre, in via più indiretta, Raiola ha trasmesso un interessamento del Manchester United

Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Antonello sull'arbitraggio di Inter Juve: "Una Eurofiguraccia"

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina