Higuain e Rugani, domani tutta la verità
© ANSA
Calciomercato
0

Higuain e Rugani, domani tutta la verità

Il summit milanese Granovskaia-Paratici proseguirà a Nizza. Affondo Chelsea: chiede lo sconto per il doppio acquisto

ROMA - Una Mercedes CLS nera con tanto di autista, quartier generale mordi e fuggi un albergo a cinque stelle di Milano. Il blitz di Marina Granovskaia, braccio destro di Abramovic, si materializza a sorpresa mercoledì sera. Direttamente da Nizza, con un po’ di anticipo rispetto al programma originario che prevedeva l’arrivo in Italia nella giornata di giovedì, cioè ieri. Proprio giovedì (subito dopo pranzo) Marina lascia Milano e torna in Francia dove il Chelsea preparerà l’amichevole di domani con l’Inter. Già, domani: prendete nota, giornata cruciale degli affari tra Juve e Chelsea. Spiegheremo perché. Nelle poche ore milanesi la Granovskaia incontra Fabio Paratici. E poco importa se arriveranno smentite, negare è il pane quotidiano (oppure il sale) nelle lunghe giornate di calciomercato. Parlano di Rugani e sfiorano l’argomento Higuain (braccato sempre dal Milan). E si danno appuntamento a domani pomerig - gio, ecco il famoso giorno svolta: se non cambieranno i programmi, Paratici sarà a Nizza, poche ore prima dell’intrigante amichevole tra il Chelsea e l’Inter. All’ordine del giorno Rugani; argomento alle - gato Higuain; eventuali e vari (Reina e Pjanic) per ora non previsti. Ma spesso le idee e le soluzioni maturano quando hai programmato altre cose.

Il Chelsea arriva in Italia: ecco gli obiettivi

55 MILIONI - Il Chelsea intende chiudere a ogni costo Rugani. Meglio: il costo è già stato stabilito, in euro sono 55 milioni di euro e ribadiamo un concetto già chiaro da giorni. Il Chelsea si è arrampicato a quote proibitive, la Juve sa di non poter tirare la corda. Ma chiede tempo, altre 48 ore possono essere utili, perché contemporaneamente è in ballo la questione Bonucci-Caldara con il Milan. E’ anche un giochino di psicologia, proviamo a svelarlo: se annuncio Rugani, magari Caldara vede spazi più liberi per giocarsela e potrebbe prendere tempo rispetto al suo passaggio in rossonero. Un incrocio che la Juve ha valutato e sta valutando, pur essendo intenzionata - con le dovute garanzie - a liberare Caldara per il Milan. Questo significa che la Juve andrebbe su due difensori centrali: Bonucci a parte, vanno seguite le evoluzioni su Godin (se rinnovasse con l’Atletico, com’è possibile, nessuno si strapperebbe i capelli, altrimenti la Juve i messaggi li ha già mandati). Oppure avanti un altro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina