Pagina 2 | Roma, Dzeko prepara i saluti: Inter o la Premier

ROMA - Edin Dzeko prepara le valigie. Il centravanti è arrivato al capolinea della sua avventura in giallorosso. All’Olimpico non segna da un anno in campionato, dove è fermo a quota sette. Mercoledì sera è stato fischiato dai tifosi, che hanno risparmiato solo Zaniolo e De Rossi. Il bosniaco ha un altro anno di contratto con la Roma, ma non è stata presa in esame la possibilità di un rinnovo e l’ipotesi di cessione è sempre più probabile, per evitare che il giocatore possa liberarsi a parametro zero.

Dzeko ha molti estimatori in Premier, dove il West Ham lo corteggia dallo scorso gennaio. Il club inglese può arrivare a quindici milioni, mentre l’Everton non raggiungerebbe quella cifra. In Italia è nel mirino dell’Inter, la soluzione che lui preferirebbe, ma anche la meno gradita della Roma. A Milano è considerato il profilo adatto per sostituire Icardi, destinato a lasciare il club nerazzurro. Un’altra soluzione che è stata prospettata a Dzeko è quella turca. Secondo la stampa locale anche il Fenerbahçe è seriamente interessato al centravanti.

Edin Dzeko in azione con la maglia della Roma


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Anche Diego Perotti potrebbe lasciare la Roma a fine stagione. Sono sempre più frequenti i contatti tra il direttore sportivo della Roma Massara e quello del Boca Burdisso. Si è parlato spesso del futuro di Diego Perotti. L’ex difensore giallorosso vorrebbe riportarlo al Boca e per il giocatore potrebbe essere una soluzione suggestiva. C’è il nodo legato all’alto ingaggio (3 milioni), mentre il cartellino è valutato sui 10 milioni. Perotti ha firmato il nuovo contratto con la Roma poco più di un anno fa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Anche Diego Perotti potrebbe lasciare la Roma a fine stagione. Sono sempre più frequenti i contatti tra il direttore sportivo della Roma Massara e quello del Boca Burdisso. Si è parlato spesso del futuro di Diego Perotti. L’ex difensore giallorosso vorrebbe riportarlo al Boca e per il giocatore potrebbe essere una soluzione suggestiva. C’è il nodo legato all’alto ingaggio (3 milioni), mentre il cartellino è valutato sui 10 milioni. Perotti ha firmato il nuovo contratto con la Roma poco più di un anno fa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti